La mia esperienza da allenatore di calcio in seconda prima di diventare allenatore di prima squadra. Tesi al Master di coverciano di walter mazzarri
postato da mark63 il 06/07/2010
Categoria: Calcio - tags: allenatore di calcio
Walter Mazzarri allenatore di calcio

Puntata 7: La mia esperienza da allenatore in seconda prima di diventare allenatore di prima squadra

Un altro tipo di esperienza particolare, e di compito affidatomi, nel periodo di militanza rossoblù è stato quello relativo all’organizzazione ed alla gestione di determinate situazioni durante le trasferte per la Coppa Uefa.

In tali situazioni, infatti, veniva accentuata ancora di più la funzione di punto d’unione tra esigenze tecniche, esigenze societarie e necessità dei calciatori.

Dovendo effettuare trasferte di diversi giorni, con complicanze aggiuntive rispetto alle normali gare in campo esterno, quali ad esempio fuso orario diverso, impegni fissi dettati dalla competizione (conferenze ufficiali e cerimoniale vario), reperibilità o meno dei vettovagliamenti consueti, l’operato della conduzione tecnica doveva per forza di cose tener conto di una serie maggiore di variabili rispetto alla conduzione normale, e, seppure da un punto di vista organizzativo, anche il personale impegnato al seguito della squadra fosse di gran lunga maggiore, già solo per il fatto di dover coordinare la presenza ed il lavoro di più persone nei confronti di squadra ed allenatore comportava di fatto uno sforzo superiore alla norma.

Come già detto, per la tranquillità del tecnico sorgevano due esigenze contrapposte: la prima quella di far sì che fosse a conoscenza ed approvasse ogni singolo dettaglio del programma, la seconda che non si dovesse occupare di verificare di persona che le cose seguissero l’iter prestabilito.

Per fare un esempio: se con il medico era stabilito un determinato menu, una volta presa la decisione, il mister non doveva verificare di persona che cuoco e cibarie viaggiassero con la squadra ed arrivassero in albergo con sufficiente anticipo per la predisposizione del vitto all’ora prefissa, o che il personale di cucina fosse attivato e preventivamente informato sulle modalità di svolgimento del servizio, ecc.

Continua a leggere: Come sono diventato allenatore di calcio

Fonte: http://ancheiopossoallenare.com/contenuti/come-si-diventa-allenatore-di-calcio-di-walter-mazzarri/#more-2139