Gli eventi aziendali sono una risorsa per il branding e per la visibilità di un marchio. Come realizzare eventi brand efficaci per il marketing.

Come sfruttare l’evento aziendale come leva di marketing

postato da Quentin il 26/05/2017
Categoria: Servizi - tags: eventi aziendali + marketing esperienziale

Gli eventi aziendali sono risorse di marketing eccellenti per la visibilità e l’autorevolezza di un marchio. Le tipologie di evento marchio sono tantissime, ognuna delle quali risponde a specifiche esigenze e sono orientati a obiettivi differenti; dunque, prima di stabilire il tipo di evento, un’azienda dovrebbe aver chiaro il motivo per cui ha scelto di investire nell’organizzazione eventi aziendali Milano, Roma o Napoli.

Perché organizzare un evento aziendale

Le ragioni per cui organizzare un evento marchio possono essere le più disparate: lanciare un nuovo prodotto/servizio; promuovere una campagna di scontistiche, celebrare una ricorrenza importante per la storia del brand, consolidare le relazioni con gli stakeholder locali o del proprio settore merceologico, ecc. L’importante è che lo scopo da raggiungere sia fissato prima di iniziare a organizzare l’evento: è chiaro che, a seconda dello specifico obiettivo da perseguire, le valutazioni da compiere saranno differenti. La scelta dell’obiettivo sottende anche quella del target cui rivolgersi. Ovviamente, una conferenza tecnica si rivolgerà a un pubblico diverso da quello individuato per uno spettacolo ludico; e una conferenza stampa affronterà tematiche diverse da un’inaugurazione.

Il prima, il durante, il dopo

Oggi non si può apporre una differenza netta tra la comunicazione dell’online e quella che interessa il mondo fisico. Un evento dal vivo va considerato a tutti gli effetti anche per la sua componente social. La fase di preparazione deve trovare ampia diffusione sui canali digitali, dal sito web agli account social, dalle redazioni della rete agli influencer. Intorno all’evento deve essere creato un clima di attesa che alimenti il passaparola e diffonda la visibilità del brand.

Ancora più importante è la diretta dell’evento, che si consuma dal vivo per chi è presente alla manifestazione ma che scorre anche sui binari dell’online per chi ha scelto di seguirlo da casa. E ad evento concluso, il lavoro è tutt’altro che terminato: c’è da incalzare i media del web e della carta stampata, compilare la rassegna stampa, monitorare i commenti e le reazioni del pubblico, individuare i punti di forza e quelli da migliorare. Condotte che hanno validità sempre, a prescindere dalla tipologia di evento e dall’obiettivo per cui è stato posto in essere.