Ecco come scrivere un comunicato stampa per un’azienda in modo perfetto e professionale a 360 gradi.

Come scrivere un comunicato stampa per un’azienda

postato da Quentin il 09/01/2019
Categoria: Lavoro - tags: comunicato + comunicato stampa

Siete da poco entrati a lavorare all’interno di un ufficio stampa Milano e siete alle prese con la prima redazione di un comunicato stampaper un vostro cliente? Se siete ancora acerbi in questo lavoro e si tratta della prima esperienza ufficiale, è assolutamente normale trovarsi in difficoltà, anche per una sana paura di sbagliare e fare brutta figura con clienti e colleghi. Ebbene, per evitare ciò, ecco alcuni consigli molto pratici per una perfetta redazione di un comunicato stampa.

1. Partite con la scrittura

Iniziamo con la base, cioè la scrittura più pratica di un comunicato. Un ottimo testo deve innanzitutto contenere una certa logica e rispettare le 5 W della comprensione ( Cosa? Dove? Quando? Come? Perché?). Insomma, parliamo di nozioni che già si apprendono scolasticamente parlando. Un comunicato stampa deve contenere anche un titolo breve ed esaustivo, uno stile soggettivo e che dipende molto dalla penna di chi lo scrive, e soprattutto deve rispettare tutte le nozioni SEO, poiché un comunicato non può non essere ben posizionato su Google!

2. Non siate autoreferenziali

Non c’è niente di peggio che annunciare una nuova apertura o una novità di un cliente, celebrandolo in maniera spocchiosa ed antipatica. Siate sì soggettivinei contenuti e nello stile ma non troppo celebrativi. Un giornalista, un cliente o un utente disinteressato vuole semplicemente leggere la notizia, non conoscere tutta la storia del vostro cliente e i suoi successi. In questo caso, potreste ottenere un effetto contrario, cioè uno scarso interesse nella lettura del vostro comunicato.

3. Corredate il comunicato con foto ad alta definizione

Un comunicato non è fatto solo di testo ma anche di immagini. Abbiate cura di scegliere ad alta definizione, evitando quelle sgranate o poco comprensibili. Una foto perfetta deve avere una risoluzione non inferiore ai 300 dpi per poter essere definita tale. Nel caso in cui l’immagine non sia dell’azienda che rappresentate, abbiate cura di scrivere i credits in una didascalia, per non incorrere in spiacevoli sanzioni. Per una maggiore completezza delle informazioni, potete anche inviare il comunicato insieme al depliant o alla brochure dell’azienda, in modo da fornire dati un po’ più completi, e per poter permettere ai lettori di conoscere l’impresa a 360 gradi.