La temuta parte di un viaggio globale, il jet lag, può essere a volte così forte che cominciate a pensare che non dormirete più. O forse che non vi sveglierete più. Dipende da che ora è.Se avete...
postato da lucaro79 il 31/08/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: jet lag

La temuta parte di un viaggio globale, il jet lag, può essere a volte così forte che cominciate a pensare che non dormirete più. O forse che non vi sveglierete più. Dipende da che ora è.

Se avete avuto il mal di fuso e state cercando di resettare il vostro orologio interno in base a diversi orari, forse vorrete prendere in considerazione queste semplici dritte per sincronizzare il ritmo del corpo con la vostra destinazione. Dopotutto, non sarebbe la migliore delle vacanze se passaste tutti i giorni nella vostra stanza d’albergo.

1.    Bevete molti liquidi durante il volo. Una parte di ciò che sentite quando siete in una zona con un novo fuso orario è pura stanchezza da mancanza di sonno, ma un’altra parte è la disidratazione. L’aria in aereo è estremamente secca, e se non state attenti ad assumere abbastanza bevande non alcoliche, vi ritroverete persino più stanchi del dovuto.
2.    Cercate di dormire durante il volo. Il jet lag diventa ancora più difficile da superare se non siete ben riposati. Per aiutarvi a dormire a bordo, provate ad usare alcuni aiuti, come maschere per gli occhi, tappi per le orecchie, e un cuscino da mettere sotto il collo. Se avete avuto un volo molto lungo (di 8 ore o più), potreste prendere in considerazione di assumere un sonnifero, come l’Ambien.
3.    Quando atterrate a destinazione, cercate di rimanere svegli fino al momento giusto di andare a letto (considerando l’ora locale). A meno che non atterriate davvero presto al mattino e pensiate di non poter andare a letto per almeno 12 ore, fate del vostro meglio per evitare di sonnecchiare. Questo manderà al corpo solo dei messaggi sbagliati.
4.    Una volta arrivati a destinazione, cercate di prendere quanto più sole possibile. La luce del sole non solo vi aiuterà a tenervi svegli, ma vi aiuterà anche a convincere il vostro corpo che è giorno, anche se “voi” siete nel cuore della notte.
5.    Dopo un pò di giorni in cui andrete a dormire ogni sera un pò più tardi (o un pò prima – dipende se avete viaggiato verso est o verso ovest), il vostro corpo dovrebbe mettersi in carreggiata e non dovreste avere problemi ad adattare il vostro corpo al nuovo fuso orario. Se soffrite ancora di insonnia, mancanza di sonno, e incapacità di svegliarvi al mattino e di sentirvi ben riposati, dopo più di 3 o 4 giorni, forse potreste prendere in considerazione di ricorrere di nuovo all’aiuto dell’Ambien. Questo sonnifero vi aiuterà ad impostare il sonno al momento giusto (che potete controllare) e dopo otto ore, dovreste svegliarvi ringiovaniti.

Dopo un giorno o due di questo training di sonno, dovreste tornare alla normalità! Si spera che, a quel punto, per voi non sia già il momento di tornare indietro e dirigervi verso un altro fuso orario…

Fonte: http://www.farmacia-ita.com/