Ci mancava anche questa. In Vaticano c'è chi segue il cattivo esempio dato mercoledì scorso nella finale di Coppa Italia da Francesco Totti, espulso per un bruttissimo fallo su Balotelli. Succede...
postato da andreabrooks il 08/05/2010
Categoria: Calcio - tags: calcio prete balotelli + clericus cup + rissa + rosso + totti

Ci mancava anche questa. In Vaticano c'è chi segue il cattivo esempio dato mercoledì scorso nella finale di Coppa Italia da Francesco Totti, espulso per un bruttissimo fallo su Balotelli. Succede infatti che in una delle partite dei quarti della Clericus Cup, (torneo pontificio riservato a sacerdoti e seminaristi), quella fra i campioni in carica della Redemptoris Mater e l'Università Gregoriana, ci siano scintille per un gol fantasma (quello del 3-2 decisivo) segnato da don Tisato, ex giocatore delle giovanili del Chievo, con una furbata che fa arrabbiare e provoca una reazione scomposta fra gli avversari. Al punto che un difensore dei gregoriani, il tedesco Matias Kugler perde la testa e, alla ripresa del gioco, commette un fallo uguale a quello di Totti, con calcione da dietro, nei confronti del'avversario neocatecumenale don Piermarini, che poco prima si era procurato la punizione dal limite (dubbia) da cui era poi scaturita la rete contestata. La partita era andata avanti tranquilla fino al 2-1 per la Redemptoris Mater, poi però un mani in area neocatecumenale aveva regalato il pareggio alla Gregoriana con un rigore trasformato da Rutigliano, un frate cappuccino di Bari. Quindi il 'giallo' dell'atto sicuramente poco ecumenico che decide questa sfida: Piermarini viene atterrato sulla lunetta dell'area, l'arbitro fischia la punizione tra l'insorgere delle proteste degli avversari, che circondano il direttore di gara, decisi a non offrire l'altra guancia. Nel frattempo arriva dalle retrovie Tisato, che prende il pallone, spostandolo dal punto di battuta, e indisturbato calcia in rete a porta vuota. Convalida del gol da parte della terna e via alle proteste gregoriane. Il capitano dei gregoriani Crnjak si leva fascia, la maglia e lascia il campo. L'allenatore Ranieri viene espulso. Alla ripresa del gioco, dopo molti minuti, alla prima azione di gioco, Kugler 'maltratta' Piermarini come Totti su Balotelli: rosso diretto per il difensore e partita chiusa. Passa il Red Mat, con metà degli studenti-calciatori della Gregoriana assenti nel terzo tempo di preghiera. «Noi preghiamo un altro Dio», hanno detto per spiegare il rifiuto di ringraziare l'Altissimo.


We missed this one now. In Vatican there is who follow the bad example set last Wednesday in the Italy Cup final by Francesco Totti sent off for an ugly foul on Balotelli. In fact, it happens that in one of quarters of Clericus Cup (tournament reserved for papal priests and seminarians), between the reigning champions of Redemptoris Mater and the Gregorian University, there are sparks for a gost goal (the decisive one, 3-2) signed by Don Tisato, former youth player of Chievo, a tricksy that angers and causes a decomposed reaction in opponents. At that point a defender of the Gregorian German, Matias Kugler, loses his head and the resumption of play, committing a foul equal to the Totti's one, with a kick from behind, against Neocatechumenal Don Piermarini, who shortly before had brought punishment from the edge (unclear) which had then resulted in the challenged goal. The game had gone on quietly until 2-1 for the Redemptoris Mater, but then had a hand in area Neocatechumenal got a draw at the Gregorian University with a penalty converted by Rutigliano, a Capuchin friar from Bari So the 'yellow' act Ecumenical little doubt that decides this challenge Piermarini is landed on the bezel area, the referee whistles the penalty between the onset of the protests of opponents, surrounding the referee decided not to offer the other cheek. Meanwhile Tisato comes from behind, taking the ball, moving it from a joke, and undisturbed kicks goal easily. Validation of the goal by the backhoe and Gregorian protests. The captain of the Gregorian Crnjak rises headband, shirt and leaves the field. Rainier coach is ejected. The resumption of play after several minutes, the first gameplay, Kugler mistreats Piermarini like Totti on Balotelli: direct red for the defender and game closed. Pass the Red Mat, with half of the students-players of the Gregorian absent in the third period of prayer. "We pray to another God," they said in explaining the refusal to thank the Almighty.

Fonte: http://rolling-balls.blogspot.com/2010/05/clericus-cup-gol-dubbio-scatena-rissa.html