Nel 2011 la percentuale di americani diagnosticati con infezioni sessualmente trasmissibili come la clamidia e la gonorrea è visibilmente aumentata.
postato da Mara121 il 17/12/2012
Categoria: Medicina e Salute - tags: clamidia + gonorrea + ist + mst

SEMPRE PIU’ INFETTATI NEGLI USA – Nel 2011 la percentuale di americani diagnosticati con infezioni sessualmente trasmissibili come la clamidia e la gonorrea è visibilmente aumentata. Questo è quanto emerge dal rapporto annuale per il 2011 dell’agenzia dei Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (CDC). Il rapporto mostra anche che i più colpiti da queste infezioni e i più a rischio sono gli uomini omosessuali e bisessuali e i giovani. I casi di clamidia riportati lo scorso anno sono stati 1.4 milioni, aumentati dell’8% rispetto al 2010. Nel 2011, ci sono stati 457.6 casi di malattie sessualmente trasmissibili per 100 mila persone, mentre nel 2010 ci sono stati 423.6 casi di clamidia per 100 mila persone.

IST IN COSTANTE AUMENTO – Il tasso di donne infettate da clamidia supera di due volte e mezzo quello degli uomini. Sono ben 648.9 per 100 mila casi di donne infettate, mentre sono 256.9 per 100 mila gli uomini affetti da clamidia nel 2011. Il rapporto del CDC sottolinea che questa differenza tra i due sessi è dovuta anche al fatto che le donne, essendo più attente, sono più propense a fare i controlli e i test per questa e altre malattie. Per quanto riguarda la gonorrea nel 2011 i casi riportati sono stati 321,849, un aumento del 4% rispetto al 2010. Sono stati 104.2 i casi per 100 mila persone nel 2011, contro i 100.2 del 2010. Nonostante l’aumento però, la percentuale di infettati da gonorrea rimane a livelli storicamente bassi. L’aumento dei casi di gonorrea potrebbe essere dovuto in parte ad un incremento della resistenza agli antibiotici. Questa infezione infatti è diventata resistente a quasi tutte le forme di antibiotici, facilitandone la trasmissione.

CURARSI E’ IMPORTANTE – La clamidia è la più comune infezione a trasmissione sessuale batterica nel mondo, anche la gonorrea è molto diffusa. Come si evince dal rapporto del CDC, l’aumento dei casi di entrambe le malattie negli Stati Uniti potrebbe essere dovuto in parte al miglioramento e alla diffusione dei metodi di screening. Ciò non toglie però che un numero sempre maggiore di persone risulta essere affetta da queste malattie sessualmente trasmissibili. Se non trattate gonorrea e clamidia possono portare a una serie di conseguenze e disturbi più gravi. Dalle malattie infiammatorie pelviche ad aborti spontanei e persino alla sterilità. Inoltre essere affetti da una di queste infezioni può aumentare il rischio di contrarre il virus dell’HIV. La clamidia non ha sintomi e per questo motivo è così comune ed è più difficile da riconoscere. E’ importante quindi prestare molta attenzione, proteggersi sempre durante i rapporti sessuali e, nel caso si abbiano dei rapporti non protetti, effettuare i controlli necessari al fine di diagnosticare e curare il problema in tempo.

Fonte: http://www.121doc.it/press/clamidia-e-gonorrea-in-aumento-negli-stati-uniti-8710.html