Nella stipula di un finanziamento con la cessione del quinto l’assicurazione è obbligatoria e rappresenta una forma di garanzia e di tutela per l’istituto finanziatore che eroga il prestito, oltre...
postato da fabylibero il 16/07/2016
Categoria: Finanziamenti e Prestiti - tags: finanziamenti + prestiti

Nella stipula di un finanziamento con la cessione del quinto l’assicurazione è obbligatoria e rappresenta una forma di garanzia e di tutela per l’istituto finanziatore che eroga il prestito, oltre che ovviamente una sicurezza in più per chi accende il prestito.

Infatti, anche il rischio di restituzione del capitale è molto basso in quanto la somma viene detratta direttamente dallo stipendio o dalla pensione, gli Istituti bancari richiedono l’assicurazione per ridurre al minimo il rischio di non recuperare il capitale erogato al cliente. Una forma di tutela accettabile soprattutto in vista del fatto che, in seguito a nuove normative, anche soggetti lavoratori con contratto a determinato o atipico hanno il permesso di accedere alla cessione del quinto.

Cessione del quinto: l'assicurazione vita è utile?

Nella cessione del quinto l’assicurazione è obbligatoria e prevede due forme di protezione, quella a rischio vita e quella a rischio impiego. La sottoscrizione dell’assicurazione viene firmata dal richiedente in sede di stipula del contratto di cessione del quinto. Inoltre, il richiedente deve firmare una certificazione sul suo stato di salute e sulla sua condizione fisica, così da scongiurare situazioni rischio in caso di patologie avviate che potrebbero provocare il rischio vita. Le richieste da parte delle agenzie sono varie: alcune richiedono infatti la certificazione medica del proprio medico di famiglia, o un certificato di Stato di buona salute, oppure la compilazione di un questionario da parte di un medico.

Cessione del quinto: l'assicurazione abbatte il rischio

L’assicurazione nella cessione del quinto protegge la banca in caso di: morte prematura del soggetto finanziato; casi di disabilità che possono verificarsi nel corso della cessione del quinto; perdita improvvisa del lavoro. Per i dipendenti le polizze rischio vita e rischio impiego sono entrambe obbligatorie, mentre per i pensionali solitamente è richiesta solo la polizza rischio vita. L’assicurazione ha comunque un peso notevole sull’importo finale del prestito, e ad ogni somma richiesta ed erogata corrisponde una relativa cifra di assicurazione. 

Fonte: http://ymlp.com/zBHt1a