Trizio o Deuterio o mix di Deuterio-Trizio non resta che richiamare l'attenzione proprio sull'aspetto più OMERTOSAMENTE occultato dai proponenti prezzolati di certa "rinascita" nuclearista.
postato da rnanews il 19/12/2017
Categoria: Italia - tags: casale monferrato + enzo gino + eternit + fusione nucleare + rna
Casale Monferrato: dall'Eternit alla Fusione Nucleare

Dai comunicati ufficiali dell'ENEA e dalla sciagurata enfasi dei titoli entusiastici di chi si riempie la bocca di mitologie come quella del "nucleare pulito" o addirittura "verde"... si evince che la tecnologia che caratterizza il progetto DTT (Divertor Tokamak Test facility Project) consiste nella stessa del Progetto ITER (International Thermonuclear Experimental Reactor) in costruzione a Cadarache, nel sud della Francia. Fatta questa premessa va subito considerato che NESSUNO dei promotori, in special modo fra i media che si stanno facendo promotori di questo autentico progetto di rilancio del nucleare, sta facendo un qualsiasi accenno alle sostanze e dei combustibili adottati in questa tecnologia. Si tratta di un dato omertosamente evitato per ragioni di calcolo e propaganda. Considerato che non risulta esistere alcuna tecnologia di fusione nucleare che faccia a meno del Trizio o del Deuterio o del mix di Deuterio-Trizio non resta che richiamare l'attenzione proprio sull'aspetto più OMERTOSAMENTE occultato dai proponenti prezzolati di questa "rinascita" nuclearista.

Fonte: http://www.nonukes.it/rna/RNAnews334.html