Al giorno d'oggi, è necessario disporre di una carta elettronica che permetta di poter effettuare pagamenti e ricevere denaro in modalità telematica. Solitamente queste carte sono rappresentate...
postato da finanzaesperto il 30/06/2018
Categoria: Finanza - tags: carta prepagata + carta prepagata con iban + carte prepagate

Al giorno d'oggi, è necessario disporre di una carta elettronica che permetta di poter effettuare pagamenti e ricevere denaro in modalità telematica.

Solitamente queste carte sono rappresentate dai comuni Bancomat o dalle carte di credito ma esiste una modalità alternativa e moderna rappresentata dalla carta prepagata con IBAN.

Di seguito cercheremo di spiegare quali sono le sue principali caratteristiche e i suoi vantaggi rispetto ad un comune conto corrente.

Carte collegate all'apertura di un conto corrente

Fino a poco tempo fa, nel momento in cui si procedeva all'apertura di un conto corrente veniva emessa una carta elettronica, collegata al conto in modo univoco, che permetteva di identificare il titolare del rapporto contrattuale con la banca.

La carta maggiormente conosciuta è quella Bancomat che permette di effettuare transazioni e prelevare contanti in modalità molto semplice e che è strettamente collegata all'IBAN, ossia al codice alfanumerico che permette di identificare il conto corrente e la banca presso la quale è intrattenuto. Oltre a questo vi sono anche le carte di credito che permettono di effettuare acquisti che possono essere dilazionati nel tempo ed essere eseguiti anche in modalità online.

Negli ultimi anni la situazione è sensibilmente cambiata e non è più necessario avere un conto corrente bancario per poter avere a disposizione una carta elettronica.

Le varie esigenze degli attuali correntisti possono essere soddisfatte anche tramite una carta di credito prepagata con IBAN, dotata di molteplici funzioni e di costi spesso vantaggiosi.

Cosa è precisamente una carta prepagata con IBAN

Potremmo definire queste carte magnetiche come una sorta di ibrido tra le carte di credito prepagate e i bancoma tradizionali, alternative delle quali rappresenta una vera e propria evoluzione.

In realtà sono un'ottima soluzione che può essere scelta sia per sostituire la carta prepagata che il conto corrente, unendo però i vantaggi di entrambi gli strumenti.

Possiamo definirla come un prodotto moderno e versatile che si adatta con facilità alle diverse esigenze degli utiilzzatori e che si rivela particolarmente utile per i giovani che iniziano ad avere dimestichezza con gli strumenti di pagamento. Rispetto alle carte di credito prepagate si presentano indubbiamente più economiche dal punto di vista dei costi di gestione e più snelle per quanto riguarda il loro utilizzo.

Mentre le prime infatti prevedono necessariamente che ci si rechi fisicamente in banca per effettuare il versamento e rendere disponibile la somma sulla stessa, la carta prepagata con iBAN può essere ricaricata tramite un bonifico che, specie in un'epoca altamente digitale come la nostra, può essere effettuato tranquillamente e comodamente da casa in modalità online.

Anche i costi sono ridotti. Solitamente non è previsto il pagamento di nessun costo mensile, almeno per quanto riguarda la fase iniziale del rapporto. In ogni caso sono poi previste ulteriori agevolazioni in base all'età anagrafica del titolare.

Avendo un IBAN possono essere utilizzate sia per la domiciliazione dei pagamenti di utenze domestiche, sia per ricevere l'accredito periodico di stipendi e pensioni. Altro aspetto che rende particolarmente conveniente il loro utilizzo è quello relativo ai plafond disponibili. Solitamente infatti sono caratterizzate da limiti di spesa e prelievo, giornalieri e mensili, più elevati rispetto ad una carta prepagata senza IBAN.

Cosa scegliere tra conto corrente e carta prepagata con IBAN?

La risposta non è semplice e dipende dalle proprie necessità in quanto entrambe le alternative presentano vantaggi e punti critici.

Per aiutarti nella scelta puoi leggere siti e articoli che approfondiscono questa tematica. Su Strettoweb, per esempio, trovi una guida dettagliata che ti aiuterà a scegliere tra prepagate e altre carte di pagamento.

Il conto corrente è indubbiamente più costoso ma permette un'operativa sicuramente maggiore e con la possibilità di sforare il limite di disponibilità, cosa che non è possibile per la carta prepagata con IBAN. Tutto dipenderà dalle proprie esigenze e dall'operatività che si presume di poter avere con i due differenti strumenti.

Fonte: http://www.strettoweb.com/2018/05/scegliere-carta-prepagata/706509/