Il Professor Carlo Malinconico è intervenuto, nel ruolo di relatore, all’incontro dedicato alla Costituzione e organizzato dall’Università degli Studi di Salerno
postato da webofficecm il 11/10/2017
Categoria: Economia - tags: carlo malinconico

Carlo Malinconico , relatore per l'incontro accademico "La Costituzione: Rileggerla e/o modificarla?" tenutosi presso l'Università degli Studi di Salerno, ha delineato le principali caratteristiche e i principi sui quali si basano le leggi fondamentali dello stato.

Carlo Malinconico

Carlo Malinconico: "Costituzione riconosce pluralismo"

Frutto del complesso lavoro dei padri costituenti, ispirati da principi democratici liberali, la Costituzione rappresenta la carta fondamentale sulla quale si basa il nostro ordinamento giuridico. Nel corso dell'incontro di studio dal tema ""La Costituzione: Rileggerla e/o modificarla?", svoltosi lunedì 2 ottobre presso l'aula delle lauree Nicola Cilento dell'Università di Salerno, l'avvocato Carlo Malinconico, nel ruolo di relatore, ha tenuto una Lectio Magistralis su questo argomento. Il suo intervento si è focalizzato sui principi intorno ai quali la Costituzione ha posto le proprie fondamenta: la dignità della persona, il rispetto dei diritti, il lavoro, la famiglia. Durante la lezione ha evidenziato come nel redigere la Costituzione i padri costituenti abbiano avuto un occhio di riguardo al futuro, ben consapevoli che un giorno nuove sfide, politiche, sociali ed economiche, avrebbero potuto provocarne, in parte, l'obsolescenza. Sebbene i diversi articoli siano stati scritti oltre 70 anni fa, l'esperto in diritto ha ricordato come la loro flessibilità permetta ancora oggi l'inserimento di nuovi diritti nel nostro ordinamento giuridico. Sebbene rigida dunque, la nostra Costituzione, asserisce Carlo Malinconico , ha consentito sino ad ora al Paese di aderire a importanti progetti internazionali, come ad esempio l'edificazione del progetto europeo, senza richiedere particolari modifiche.

Esperienze professionali di Carlo Malinconico

Professore universitario di diritto e Avvocato, Carlo Malinconico nasce a Roma nel 1959. Titolare dell'omonimo studio legale fondato nel 2003, è stato insignito nel 2005 dell'onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Dopo la Laurea in Giurisprudenza, conseguita all'Università degli Studi di Milano nel 1972, quattro anni più tardi ottiene, presso la Corte d'Appello di Milano, l'abilitazione all'esercizio della professione legale. Inizia a rivestire così ruoli di sempre maggior importanza all'interno della magistratura. Procuratore di Stato, Uditore Giudiziario, Avvocato dello stato, Consigliere di Stato, Consigliere di diversi ministeri, tra i quali la Presidenza del Consiglio e il Ministero del Tesoro, Carlo Malinconico è stato Consigliere Giuridico dell'Autorità Garante della Concorrente e del Mercato, Direttore Generale dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas e Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega agli Affari Regionali, all'Editoria e al Coordinamento Amministrativo. Lasciata la Magistratura, contemporaneamente all'attività forense, ha ricoperto l'incarico di professore universitario. Docente nella Facoltà di Giurisprudenza di Udine tra il 2002 e il 2005, passa nel novembre del 2005 alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Roma - Tor Vergata sino al 2011. Grazie all'esperienza e alle competenze accumulate nel corso della propria carriera, Carlo Malinconico ha ricevuto nel 2016 il premio "Le Fonti" come "avvocato dell'anno in diritto amministrativo".

Fonte: http://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/Attsen/00005125.htm