Un nuovo studio dell’Università di Melbourne, in Australia, ha dimostrato che alcuni farmaci possono modificare lo stato e la qualità dei capelli.
postato da Mara121 il 06/11/2012
Categoria: Medicina e Salute - tags: calvizie

NUOVO STUDIO SULLA PERDITA DEI CAPELLI - Un nuovo studio dell’Università di Melbourne, in Australia, ha dimostrato che alcuni farmaci possono modificare lo stato e la qualità dei capelli. Non solo i farmaci chemioterapici ma anche alcuni antidepressivi, come il Prozac, o le pillole anticoncezionali con una eccessiva quantità di progesterone possono causare una perdita di capelli. Caduta, colore e ondulazione potrebbero modificarsi a causa dell’impatto dei farmaci secondo questa ricerca australiana. “Se notate una debolezza nella vostra chioma, controllate le medicine che state assumendo” dichiarano gli esperti.

FARMACI CHE PROVOCANO LA CADUTA DEI CAPELLI – Secondo l’indagine di Melbourne, farmaci contro la malaria e l’epilessia, alcuni tipi di ipertensivi, antitrombotici, pillole per il colesterolo e medicine per l’acido urico possono provocare un cambiamento della chioma. Gli effetti emersi dallo studio riguardano non solo la perdita dei capelli, ma anche un cambiamento di colore e di ondulazione oltre che ad un indebolimento generale che li renderebbe più sottili e dunque maggiormente fragili. Inoltre, L’1% di coloro che utilizzano l’ibuprofene, sperimentano la perdita di capelli, anche il trattamento locale dell’acne indebolisce il cuoio capelluto oltre che modificare il colore, la densità e l’aspetto complessivo dei capelli.

CONSIGLI DEGLI ESPERTI - Sam Shuster, professore di dermatologia dell’Università di Newcastle, in Inghilterra, afferma: “Quando i farmaci influenzano i capelli, le modifiche in genere sono lievi e reversibili. Di solito è preferibile che il paziente continui a prendere il farmaco”. Gli esperti dichiarano che è sempre importante consultare il proprio medico quando si nota un cambiamento dei capelli e che non è necessario interrompere la cura senza il consiglio del proprio medico. Inoltre, consigliano gli studiosi, è sempre opportuno per combattere la caduta dei capelli, seguire una dieta sana ed equilibrata, abbondare di vitamina E contenuta nella frutta e nella verdura.


Fonte: http://www.121doc.it/press/calvizie-e-farmaci-possibile-interazione-8614.html