Il filosofo leghista Mario Borghezio ospite di KlausCondicio a cosi parlato "Garibaldi entrò a Napoli scortato dai mafiosi e dai camorristi. Per questo andrei a fucilarne il cadavere e non certo...

Borghezio: fucilerei il cadavere di Garibaldi

postato da legear il 23/02/2011
Categoria: Italia - tags: borgesio + garibaldi
Borghezio

Il filosofo leghista Mario Borghezio ospite di KlausCondicio a cosi parlato "Garibaldi entrò a Napoli scortato dai mafiosi e dai camorristi. Per questo andrei a fucilarne il cadavere e non certo a celebrarlo"  "Questi sono fatti storici, la gente deve sapere che Garibaldi pagò le pensioni alle mogli dei mafiosi. E' l'icona di Roma ladrona, un alleato della mafia".

"Per la nostra gente l'unità d'Italia - ha precisato l'esponente del Carroccio - ricorda soprattutto le tasse, gli sprechi, le pensioni facili, tutta quella porcheria". Per Borghezio dunque i festeggiamenti del 150esimo anniversario testimonierebbero di una mancanza di "senso di responsabilità, considerato che stiamo uscendo con difficoltà da una crisi finanziaria". Garibaldi è, per l'europarlamentare, "un personaggio da dimenticare",mentre l'imposizione "per decreto di queste festività è un atto totalitario e violento".