Per informazioni: drugfreeworld.org noalladroga.roma@gmail.com

Bonifica di siringhe abbandonate e distribuzione di materiale informativo

postato da NoDrogaRoma il 10/07/2012
Categoria: Italia - tags: aids + droga + eroina + ostia


Volontari in azione sul litorale romano sul fronte della prevenzione e della sicurezza

 
Roma 10 luglio  2012 - Ancora Missione Antidroga, ancora una volta  ad Ostia ( RM ) . I volontari romani si impegneranno  nella giornata di domani recandosi  ad Ostia  all’insegna della prevenzione e della sicurezza. "Non abbassare la guardia sull’eroina", questo è il messaggio che Missione Antidroga si prefigge di dare alla comunità del litorale romano. Le diverse centinaia di siringhe rimosse negli ultimi 12  mesi inducono i volontari nel continuare il lavoro di bonifica dei pericolosi rifiuti unito alla prevenzione. E quest’ultima risposta efficace alla dipendenza viene compiuta con la distribuzione gratuita di centinaia di due opuscoli: il primo “La verità sulle droghe” da un ampia panoramica sulle principali sostanze stupefacentiin circolazione , la seconda: “La verità sull’eroina” da nel dettaglio informazioni  sui pericoli di questya droga fra le principali nel creare una forte e deleteria dipendenza spiegandone cos’è l’eroina ed i danni che essa provoca all’organismo.

 Le pubblicazioni sono prodotte dalla Fondazione Internazionale per un mondo libero dalla droga e sono parte di un più vasto programma di prevenzione considerato fra i più completi del mondo. Gli opuscoli forniscono in maniera esauriente  informazioni ed hanno il pregio di fornire i dati concreti sui danni causati dalle droghe, in modo che i giovani possano decidere di condurre una vita libera dalle droghe, consapevoli che "le droghe non rappresentano una soluzione allo stare meglio, ma sono un problema aggiunto". I volontari di Missione Antidroga sono motivati nelle loro iniziative dall’osservazione dell’umanitario L. Ron Hubbard: “Le droghe privano alla vita delle gioie e delle sensazione che sono, comunque, l’unico motivo del vivere”, e continuano quindi in questo lavoro di tenere i giovani liberi dall’eroina, fra le più pericolose attualmente in circolazione, e dalla droga.