Dibattiti politici nelle case di Bologna. I cittadini bolognesi organizzano dibattiti in case per sostenere Amelia Frascaroli e proporle nuove idee e progetti.

Bologna, dibattiti casalinghi per sostenere Amelia Frascaroli

postato da saramoca il 12/01/2011
Categoria: Italia - tags: case bologna

La politica entra nelle case a Bologna. Nella città delle due torri si avvicinano le elezioni primarie e a sostegno delle candidature si è dato il via a una serie di incontri auto organizzati dai bolognesi nei loro salotti. L’iniziativa prende il nome “Di casa in casa” ed è organizzata in sostegno della candidatura di Amelia Frascaroli. Gli incontri si svolgeranno nelle case dei cittadini ma non necessariamente alla presenza della candidata. Ogni incontro affronterà temi diversi a seconda delle esigenze e delle curiosità dei cittadini presenti.

La stessa Amelia Frascaroli risponde a chi contesta questi incontri affermando “Ma come si fa a parlare di bluff o di flop delle primarie? E' vero che il verdetto finale arriverà soltanto il 23 gennaio, ma è altrettanto vero che la mia agenda, e immagino anche quella degli altri candidati è sempre stata e continua a essere piena di incontri: gente comune, realtà e gruppi informali, centri sociali, associazioni culturali e di volontariato, associazioni di categoria, forze politiche, sindacati, imprese, dibattiti nei quartieri. E da qui alla data del voto ci sono ancora tante persone che chiedono di poter dire la loro”. Difende i suoi sostenitori dicendo che gli incontri che effettuano non sono altro che un modo per discutere le sue ideologie e il suo programma politico. Aggiunge anche, sempre in difesa dei suoi sostenitori politica, che tutte le idee prodotte durante i “dibatti casalinghi” le vengono poi inviate e sarà lei stessa a valutare la fattibilità delle proposte.

Ulteriori informazioni : case Bologna