Seconda edizione per “Birba chi legge – Assisi fa storie”, festival di narrazione per bambini e ragazzi organizzato dall’associazione BiRBA in collaborazione con il Comune della Città di Assisi e...
postato da viaggiemiraggi il 15/05/2019
Categoria: Cultura e Società - tags: assisi + birba
locandina

Seconda edizione per “Birba chi legge – Assisi fa storie”, festival di narrazione per bambini e ragazzi organizzato dall’associazione BiRBA in collaborazione con il Comune della Città di Assisi e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che torna, dopo il grande successo dello scorso anno, nella città serafica dal 30 maggio e il 2 giugno, con il main theme “Sette volte bosco”.

Per quattro giorni bambini, ragazzi, famiglie e appassionati di tutte le età si daranno appuntamento ad Assisi per ascoltare storie, incontrare autori e illustratori, partecipare a passeggiate, laboratori, seminari, presentazioni, spettacoli di strada e di teatro scoprendo così la meraviglia della narrazione nelle sue molteplici espressioni. Coinvolte le scuole del territorio umbro che hanno partecipato ai percorsi didattici di Ateatroragazzi: saranno circa 1500 alunni che hanno aderito finora, provenienti da tutta la regione, e che assisteranno agli spettacoli matinée a loro riservati.

Un festival “rivoluzionario” che punta alla formazione e alla educazione dei più giovani attraverso la lettura e la narrazione, non digitale ma con storie raccontate dal vivo, e che guarda al rispetto dell’ambiente: con queste parole è stato presentato martedì 14 maggio durante la conferenza stampa che si è tenuta a Perugia nella sala delle Colonne della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Sono intervenuti l’assessore al turismo e cultura del Comune di Assisi Veronica Cavallucci, il segretario generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia Fabrizio Stazi, la presidente dell’Associazione di promozione sociale BiRBA Alessandra Comparozzi e la vicepresidente Jenny Oliensis, la responsabile di Ateatroragazzi Roberta Rosati e Luigi Così, consigliere Terranostra Umbria, associazione per l’agriturismo, l’ambiente e il territorio della Coldiretti. “Stiamo facendo molto per la formazione e l’educazione dei più giovani anche attraverso dei bandi – ha spiegato Stazi per la Fondazione – e siamo molto convinti nel sostenere questo progetto rivolto ai bambini e ai ragazzi per un evento che è un vero e proprio investimento sia per il loro futuro che per il territorio. Ci sono infatti dati – ha proseguito – che ci dicono che i nostri territori, rispetto a quelli del Nord Italia, soffrono un gap educativo e quindi oltre alle scuole anche le associazioni devono dare stimoli giusti”. Per l’assessore Cavallucci proprio da Assisi “devono partire certi messaggi” e il festival Birba chi legge “è rivoluzionario per il mondo giovanile e non solo, visto che insieme agli organizzatori abbiamo creato anche qualcosa che pone in essere delle buone pratiche in materia di salvaguardia del Pianeta e di lotta al cambiamento climatico”. Quest’anno, con il tema dell’edizione 2019 legato al bosco, ha sottolineato Comparozzi, “oltre a seguire il nostro solco della lettura, della fiaba e della narrazione, attraverso il quale vogliamo continuare a seminare e impollinare il mondo dei giovani, è entrato in gioco anche il rispetto della natura e dell’ambiente, perché i più piccoli sono i cittadini di domani, e questo ha portato anche a nuove collaborazioni”. Ed una collaborazione è quella con Terranostra Umbria di Coldiretti: “Il concetto di ecosostenibilità a 360 gradi e di nuova alfabetizzazione su questi temi non può che partire da Assisi e da questo festival e progetto per ragazzi che ha una valenza nazionale e di cui ci siamo innamorati”.

Fonte: https://viaggiemiraggi.altervista.org/2019/birba-chi-legge-assisi-fa-storie-ad-assisi-dal-30-maggio-e-il-2-giugno-2019/