Il settore franchising punta sul biologico: un mercato nuovo e in continua espansione, che promette grandi guadagni.

Bio-franchising: successo garantito

A dispetto di quanti sostengono che l’umanità non ha a cuore la natura e il futuro dell’ambiente, una rivoluzione “verde” sta investendo il mercato negli ultimi anni. Nonostante il calo di consumi generale causato dalla crisi, i prodotti ecologici e biologici registrano impennate nelle vendite.

I prodotti naturali convincono sempre di più i consumatori: sono genuini, privi di addittivi chimici o conservanti, sono realizzati nel pieno rispetto dell’ambiente e oltre che ecologici, sono soprattutto economici e nella maggior parte dei casi di ottima qualità.
Assobio stima che in Europa il mercato del bio vale oltre 13 miliardi di euro. Quelli che hanno maggior successo sono i prodotti alimentari, ma in questi ultimi anni si è registrato un boom dell’ eco-bio anche per quanto riguarda la cosmetica, la cura della persona e della casa.
Il settore franchising, sempre attento alle nuove tendenze del mercato, non può non lanciarsi in questo nuovo business.
Tante le soluzioni possibili: dai detersivi alla spina di My House, ai prodotti alimentari di supermercati come NaturaSì, al sistema di depurazione dell’acqua di Sidea Italia, ai centri per la corretta alimentazione come Naturahouse.
Per gli imprenditori che hanno già deciso di avviare un’attività in franchising, ma non hanno ancora scelto in quale settore investire, optare per un franchise “verde” potrebbe essere un’alternativa da tenere seriamente in considerazione.
Utilizzando portali come www.cercafranchising.it e consultando le sezioni "Salute", "Benessere" o "Profumeria ed Erboristeria", potrete farvi un’idea dei migliori marchi che operano anche in questi settori più innovativi.
Forse questo è il periodo adatto  per investire in imprese giovani e in crescita, dove la concorrenza non è ancora agguerrita.
Inoltre, cosa di non poco conto, la natura potrebbe esservi grata e ricompensarvi con abbondanti guadagni.