Una campagna di sensibilizzazione contro il problema dei senzatetto in Ucraina punta a mostrare come si possa nascondere il problema senza però risolverlo.
postato da cdcmpro il 25/01/2011
Categoria: Estero - tags: campagne pubblicitarie + leo burnett + sensibilizzazione + ucraina

Quando si vuole evitare di affrontare un problema, il primo impulso è nasconderlo. Ma non risolve il problema.


Bambini Senzatetto in Ucraina
Interessante campagna di sensibilizzazione creata da Leo Burnett per l'Ucraina

Il problema dei bambini senzatetto è un grosso problema in Ucraina, dove però si preferisce nascondere il problema, portando i bambini in questione fuori dalle città.

Nascondere così il problema ("lontano dagli occhi, lontano dal cuore") però non lo risove.
I bambini continuano ad essere senza un tetto sopra la testa, anche se non sono immediatamente visibili nelle strade.

Da questo problema nasce l'idea della campagna ideata da Leo Burnett, che come prima iniziativa ha pensato ad attaccare sagome di bambini per la strada, quasi invitando a rimuoverle ("puoi rimuovere me, ma non il problema" dice la scritta), per poi rimpiazzarle.

Una seconda fase prevede l'inserimento di sagome analoghe nelle riviste più popolari, per poi arrivare anche sul web e su Facebook, dove sono stati anche coinvolti personaggi famosi, le cui foto sono state ritoccate inserendo le sagome dei bambini.

Il dilemma, per il personaggio famoso, diventa poi se rimuovere il tag (ma non il problema), e fare una potenziale figuraccia, oppure lasciarsi coinvolgere come testimonial della campagna.

Un video illustra le differenti fasi della campagna di sensibilizzazione, senza dubbio innovativa e molto interessante:

[vimeo]http://vimeo.com/11497620[/vimeo]

[I believe in Advertising]

English Please:

You Can Remove the Children, but not the Problem

Homeless children are a serious problem in Ukraine, and a campaign by Leo Burnett addresses it in a very innovative way.

The first step was to install homeless children shapes on the street, with the writing "You can remove me, but not the problem" almost inviting people to remove the shape (which will be replaced as soon as possible).
Then, the same thing was applied to popular magazines and even on the web and on Facebook, to get the most awareness.


Fonte: http://www.mediagu.com/comunica/analisi-di-esperienze-20/bimbi-senzatetto-campagna-sensibilizzazione-ucraina.html