Le iscrizioni all'anno scolastico 2011-2012 si chiuderanno il 31 gennaio 2011 e la Regione Lombardia allineerà su questa scadenza anche il calendario regionale per le doti. Per quanto riguarda gli...

Bergamo, le «scienze applicate» aprono in quattro licei scientifici

postato da foresto il 07/12/2010
Categoria: Scienza - tags: bergamo + licei scientifici + quattro + scienze applicate
Bergamo, le «scienze applicate» aprono in quattro licei scientifici

Le iscrizioni all'anno scolastico 2011-2012 si chiuderanno il 31 gennaio 2011 e la Regione Lombardia allineerà su questa scadenza anche il calendario regionale per le doti. Per quanto riguarda gli indirizzi scolastici, la novità principale contenuta nel Piano provinciale approvato ieri, riguarda il liceo delle scienze applicate, opzione del liceo scientifico senza latino, che aprirà il prossimo anno al Lussana, al Mascheroni, al Federici di Trescore e all'Einaudi di Dalmine.

In Lombardia lo sceglie circa il 25% degli studenti iscritti al liceo scientifico, ma nella Bergamasca c'è solo al Natta (ex liceo tecnologico).

Soddisfatti i presidi dei licei scientifici. Al Mascheroni, già pieno come un uovo, il dirigente Paolo Catini punta a «un nuovo Pni (indirizzo di informatica, ndr), perché l'opzione scienze applicate perde il latino in favore della matematica, dell'informatica, della fisica, della chimica, della filosofia della scienza. Non sarà un corso facile, ma porterà a un riequilibrio interno più che a nuove iscrizioni».

Per il liceo Lussana si tratta invece, spiega il dirigente Cesare Quarenghi «di "riprendere" le tre classi prime perse quest'anno» a causa della cancellazione degli indirizzi (linguistico, pni, naturalistico) che con la loro possibilità di scelta costituivano un punto forte storico del liceo. A Trescore e Dalmine l'opzione completa l'offerta formativa dei rispettivi Ambiti territoriali.Confermati tutti gli indirizzi dello scorso anno, compresi quelli senza iscritti (come Trasporti e Logistica) per dare ancora un'opportunità. Lo scorso anno il 27% degli indirizzi di studio attivati a livello regionale non ha avuto iscritti e il 59% solo 25.

Le modifiche richieste da 17 scuole bergamasche erano molto più numerose, ma la Provincia, insieme all'Ufficio scolastico e ai sindacati scuola, ha mosso il meno possibile. Per esempio rinviando al 2012/2013 le articolazioni per gli istituti tecnici, perché scattano solo nel triennio e quindi c'è ancora un anno intero per monitorare le attese degli studenti.