Approvato dal Consiglio di Amministrazione il bilancio del terzo trimestre 2011: BCC Carugate si conferma tra le realtà bancarie più solide a livello nazionale e partner di riferimento del...

BCC Carugate, terzo trimestre 2011 in utile e in linea con le previsioni

postato da Meroni Comunicare il 03/11/2011
Categoria: Attualità - tags: banca + bcc carugate + bilancio trimestrale + brianza + milano

Anche al 30 settembre 2011 la BCC Carugate –Banca di Credito Cooperativo di Milano e Brianza attiva dal 1953 con 27 filiali in 90 comuni nelle province lombarde di Milano, Monza e Brianza, Lodi, Como e Lecco – si conferma una delle realtà bancarie più solide a livello nazionale e importante partner per il territorio milanese-brianzolo, registrando unutile lordo sopra i 6 milioni di euro, in leggera crescita rispetto a quello dello stesso periodo dello scorso anno e in linea con le previsioni aziendali.
Un risultato estremamente positivo che conferma la solidità della Banca, soprattutto nel contesto di un anno piuttosto difficile per l’economia e la finanza in generale, con ricadute importanti sull’attività delle aziende e sul risparmio delle famiglie.
Nel primo semestre dell’anno, BCC Carugate ha registrato anche un importante sviluppo della compagine sociale (5.677 soci) con l’ingresso di 287 nuovi Soci, di cui 218 persone fisiche e 66 aziende. Oltre il 30% (67) dei nuovi Soci persone fisiche sono giovani tra i 18 e i 30 anni, a testimonianza dell’efficacia della attività di promozione dei valori del credito cooperativo presso i figli dei soci e i giovani clienti, intraprese da un anno a questa parte e che proseguiranno, con nuove iniziative, anche nei prossimi mesi.
Dal bilancio al 30 settembre, approvato dal Consiglio di Amministrazione, emerge anche come le spese amministrative siano rimaste stabili, in conseguenza di un’attenta politica di razionalizzazione dei costi .
«In questi nove mesi del 2011, non solo siamo riusciti a contenere i costi di gestione pur ristrutturando due filiali e aprendone una nuova – precisa il Direttore Generale Giorgio Beretta – ma, allo stesso tempo, abbiamo ottenuto un utile che ci soddisfa, considerato il complesso scenario economico in cui stiamo operando».
L’analisi dettagliata del comparto degli impieghi mostra una situazione in crescita dell’ 4,4% (919 milioni di euro) rispetto al dato di pari periodo 2010 (880 milioni di euro). Le sofferenze lorde crescono appena sotto il 5%, mantenendo stabile il rapporto sofferenze su impieghi al 3,25%
Rispetto al dato di chiusura dell’esercizio 2010, la raccolta diretta da clientela cresce del 1,6% (1,07 miliardi di euro).
Il rapporto tra impieghi e raccolta diretta segna un dato dell’83% che testimonia la consistenza e la continuità dell’investimento che la BCC Carugate compie ogni giorno sul proprio territorio di Milano e Brianza. Si tratta di una percentuale adeguata considerato che la Banca, soprattutto in un momento complesso come quello attuale, ha la necessità di mantenere un buon livello di liquidità per poter soddisfare le esigenze dei clienti.
«Abbiamo impegnato l’83% della nostra raccolta per finanziare lo sviluppo delle famiglie e delle imprese sul nostro territorio di competenza. È un modo concreto per sostenere l’economia locale e una testimonianza tangibile del nostro modo di fare banca – dichiara ilPresidente di BCC Carugate, Giuseppe Maino – il dato dimostra, tuttavia, che abbiamo anche mantenuto un buon equilibrio nell’amministrazione della liquidità aziendale come si conviene a una sana e prudente gestione, in tempi come questi».
Nel complesso la crescita dei tassi di mercato e dei volumi di impiego ha prodotto un effetto positivo sul conto economico della Banca. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno il Margine di interesse regista una crescita del 9,7% e il Margine di intermediazione del 5% risentendo, quest’ultimo, del difficile periodo dei mercati finanziari.
il Tier 1 e Total Capital ratio risultavano, al 30 giugno 2011, rispettivamente pari a 18,06%e 18,11%, entrambi ben oltre i limiti imposti dalle normative di vigilanza, grazie a un Patrimonio di vigilanza che si attestava a oltre 173 milioni di euro. Tali indicatori testimoniano la più che buona solidità patrimoniale della Banca a fronte dei rischi derivanti dalla sua attività.
Per info: www.bcccarugate.it

BCC Carugate è una Banca di Credito Cooperativo attiva dal 1953 nel territorio dell’hinterland metropolitano milanese e della Brianza. L’area operativa si estende in 90 comuni di 5 province lombarde (Milano, Monza e Brianza, Lodi, Como e Lecco). Composta da 5.677 soci con un capitale di 18,7 milioni di euro, la Banca opera con 235 dipendenti, tramite 27 sportelli coordinati dal Sede centrale di Carugate (Milano), e conta oggi oltre 40.000 clienti. Nel 2010 la Banca ha conseguito un utile di esercizio di 4,6 milioni di euro con un incremento del patrimonio netto di 168 milioni di euro. La raccolta totale si è attestata a 1 miliardo e 67 milioni di euro, mentre gli impieghi ammontano ad oltre 901 milioni di euro. BCC Carugate è membro della Federazione Italiana e della Federazione Lombarda delle Banche di Credito Cooperativo e come tale opera in coerenza con i valori del Movimento di Credito Cooperativo. Reinvestendo sempre nel proprio territorio il risparmio raccolto promuove il benessere reale e collettivo locale: il sostegno alle comunità locali è pertanto un elemento fondamentale della mission aziendale e si concretizza in numerose attività a supporto di enti e associazioni attive nei campi dell’istruzione, della famiglia, della cultura, dello sport e del sociale. Nel 2010 la Banca ha destinato complessivamente 547 mila euro per scopi benefici e partnership, a 264 soggetti attivi sul territorio milanese e brianzolo. La Banca aderisce, inoltre, al Fondo Nazionale di Garanzia e ai Fondi di Garanzia Istituzionale, dei Depositanti e degli Obbligazionisti del Credito Cooperativo. www.bcccarugate.it

UFFICIO STAMPA & PR
Meroni Comunicare - ufficiostampa@meroni.it - tel. +39 031.4277.17