Google sembra sempre più intenzionato a mantenere la sua leadership come motore di ricerca globale e per garantirsi questa supremazia ed espandere il suo raggio d’azione continua a sfornare...
postato da BancomailUS il 23/06/2011
Categoria: Internet - tags: bancomail + email marketing + liste email

Google sembra sempre più intenzionato a mantenere la sua leadership come motore di ricerca globale e per garantirsi questa supremazia ed espandere il suo raggio d’azione continua a sfornare aggiornamenti, novità, implementazioni.

E’ notizia delle ultime ore il lancio di una serie di interessantissime applicazioni per pc che contribuiscono a rendere la ricerca sempre più interattiva, facile e trasversale.

Innanzitutto un’ulteriore evoluzione di Google Instant, chiamata Instant Pages,  consentirà di risparmiare altri secondi preziosi. Con il precedente step gli sviluppatori di Google sostenevano si potessero risparmiare tra i 2 ed i 5 secondi a ricerca: l’aggiornamento prevede che il sistemapre-carichi le pagine riportate sulla schermata della nostra ricerca, rendendo di fatto immediata la loro apertura. I video diffusi aiutano a comprendere meglio questa interessante miglioria.

Altra realtà (per ora solo in lingua inglese) è la ricerca vocale: tramite un tasto sulla destra del campo di scrittura sarà possibile attivare la funzionalità di trascrizione della voce, espediente utile anche per tradurre termini stranieri e per non dover ricorrere all’uso della tastiera. Lo ritengo uno strumento sfruttabile soprattutto su piattaforme mobile, non a caso è già disponibile per tutti i dispositivi dotati di sistema operativo Android, e anche per favorire l’accessibilità a chi ha difficoltà motorie o problemi con il tradizionale approccio al pc.

La novità a mio parere più rivoluzionaria tra quelle proposte è la ricerca per immagini, cioè l’opportunità di partire non da frasi o parole ma da fotografie per lanciare le nostre ricerche.

E’ infatti sufficiente cliccare sull’icona a forma di macchina fotografica, trascinare un’immagine, uploadarla da una propria cartella o inserire l’url di riferimento per lanciare l’esplorazione: proprio come con le parole è possibile aggiungere immagini per incrociare e dettagliare le indagini.

Google cercherà all’interno dei propri archivi descrizioni testuali o contenuti inerenti o in qualche modo legati all’immagine inserita, listando poi tra i risultati tutti i termini correlati e altre fotografie simili. Potete provarlo qui

Per Firefox e Chrome è disponibile un’estensione in grado, tramite il tasto destro del mouse, di effettuare ricerche e trovare informazioni su ogni singola immagine trovata on line ed usarla come punto di partenza per nuove esplorazioni.

Si tratta di un sistema estremamente interattivo e dalle grandi potenzialità, indispensabile per trovare informazioni su luoghi visitati o da visitare, cercare nozioni su oggetti, prodotti, persone e quant’altro possa aiutare ad espandere la nostra conoscenza ed arricchire le nostreesperienze. Anche in questo caso la fruibilità è altrettanto garantita sui supporti mobili quali smartphone e tablet muniti di Android: è possibile inserire come oggetto della ricerca una foto appena scattata, incrementando notevolmente il margine reciproco di operatività.

Non si tratta di una tecnologia nuova in senso assoluto poiché portali come Gazopa o Pixolupropongono potenzialità affini da un paio d’anni ma la capillare diffusione di Google contribuirà a rendere quest’utilità molto più assimilabile e fruibile.

Dal punto di vista del marketing queste innovazioni non fanno altro che confermare le linee guida vincenti nella Seo: i siti più veloci da caricare, più curati e più ricchi di attributi ed immagini pertinenti, circostanziate e con descrizioni efficaci e riferimenti corretti saranno verosimilmente avvantaggiati.

Fonte: http://www.bancomail.it/blog/index.php/nuove-potenzialita-di-google/