Personaggi come Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, sono abituati a fare notizia. Già da qualche tempo si mormorava di una nuova tipologia di posta elettronica, marchiata Facebook. Ora è finalmente...
postato da BancomailUS il 25/11/2010
Categoria: Social Network - tags: bancomail + email marketing + liste email

“Non si tratta di un’email killer. Questo è un sistema di messaggistica che include l’email come una delle sue parti.”
Mark Zuckerberg

Personaggi come Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, sono abituati a fare notizia. Già da qualche tempo si mormorava di una nuova tipologia di posta elettronica, marchiata Facebook, che avrebbe fatto tremare i vertici di Montain View. Ora è finalmente arrivata.

Guardiamo i numeri. Mentre Facebook ha superato i 500 milioni di utenti, Gmail ne vanta solo 170 milioni contro ai 303 di Yahoo e ai 364 di Microsoft. E’ vero non tutti gli utilizzatori di Facebook passeranno ad utilizzare la nuova mailbox dimenticando la vecchia casella. Ma è altamente probabile che buona parte delle conversazioni si sposti proprio su Facebook.

“Non è una mail” ha tenuto a precisare Mark Zuckerberg quando, nella conferenza di lunedì, ha presentato la nuova messaggistica del più diffuso social network. In effetti, il messaging proposto da Faceboook non si limita alle tradizionali caratteristiche di una webmail.

Il contesto di riferimento è quello del Seamless Messaging. In sostanza, Zuckerberg pensa alla comunicazione oggi come un sistema fluido, privo di cuciture. E’ sotto questa luce che nasce dunque Facebook Mail. La nuova funzionalità eliminerà quegli aspetti di composizione, come oggetto e destinatario in forma estesa, che il CEO di Facebook ha definito frizionanti. Il sistema di Facebook sarà informale, rapido, immediato, personale e minimale.

In particolare, il sistema integrerà tutte le conversazioni che passeranno attraverso il social network: SMS, chat, email e messaggi di Facebook saranno archiviati tutti in un unico thread. Si tratterà però di un thread esteso: non si limiterà infatti a raccogliere e ordinare i messaggi in ordine cronologico, ma costituirà una dettagliata panoramica di tutte le conversazioni avvenute con un contatto. Inoltre, similmente a quanto già accaduto con la posta prioritaria di Google, anche Facebook si occuperà di filtrare e classificare i messaggi a seconda della presunta importanza che possono avere per il destinatario.

Parallelamente all’attivazione della nuova casella (ma dobbiamo ancora chiamarla così? forse no!), verrà reso disponibile un indirizzo email di tipo nome.utente@facebook.it che consentirà di comunicare anche con l’esterno del social network. Non si tratterà comunque di un’email paragonabile a quella cui siamo abituati e il cui utilizzo professionale molto probabilmente non subirà grosse trasformazioni. Ciò che è certo è che le modalità di contatto si amplieranno enormemente.

Quali conseguenze per l’email marketing? Ancora presto per dirlo. La modalità di attivazione è simile a quella che rese famosa Gmail. La registrazione sarà infatti resa possibile da un meccanismo di inviti che scaglionerà la partecipazione da qui ai prossimi sei mesi. Noi, un po’ per curiosità, un po’ per deformazione professionale, abbiamo già chiesto l’attivazione del servizio. Per ora siamo comunque certi che queste novità consentiranno strategie di marketing più complete e funzionali.

Zuckerberg ha tenuto a rassicurare i produttori e gli utenti: “questo sistema non è un’email killer” ha concluso “non ci aspettiamo un passaggio esclusivo da Gmail o Yahoo verso Facebook”. Salvo poi aggiungere “Per quanto: che sia in un giorno, in sei mesi, in uno o due anni: questo è il modo in cui l’email dovrà funzionare nel prossimo futuro”.

Nell’attesa meglio dunque prepararsi:

1. Acquistate, utilizzate e mantenete solo liste pulite. L’inbox di Facebook sarà whitelist-oriented.

2. Se non lo avete ancora fatto, create una pagina su Facebook per la vostra azienda.

3. Raggiungete i primi 25 fan per personalizzare l’url della vostra pagina. Già che ci siete, continuate a sviluppare la popolarità della pagina!

4. Personalizzate anche il vostro username personale! Potete farlo qui.

5. Connettetevi ai vostri clienti su Facebook offrendo loro contenuti e promozioni esclusive.

Siate certi di esser preparati al meglio per l’arrivo della Facebook Mail: cavalcatele l’onda della novità per essere i primi a sfruttarla.

Di seguito il video di presentazione di Facebook Mail (per vederlo, clicca sul link diretto del nostro blog):
http://www.bancomail.it/blog/index.php/facebook-mail-nuova-sfida-email-marketing/

Fonte: http:/http://www.bancomail.it/blog/index.php/facebook-mail-nuova-sfida-email-marketing/