Dal primo gennaio 2013, all’interno del territorio della Città del Vaticano si può pagare solo in contanti. I turisti che hanno in programma un viaggio a Roma e in particolare una visita ai Musei...

Avviso ai turisti: nella Città del Vaticano si paga solo in contanti

postato da dagata il 05/01/2013
Categoria: Italia - tags: avviso + citta del vaticano + contanti + giovanni d agata + paga + sportello dei diritti + turisti
giovanni d'agata

Dal primo gennaio 2013, all’interno del territorio della Città del Vaticano si può pagare solo in contanti. I turisti che hanno in programma un viaggio a Roma e in particolare una visita ai Musei Vaticani o all'interno del Vaticano, acquistare souvenir, medicine o qualsiasi altra cosa devono rifornirsi di contanti prima di varcare il confine di Stato.

Stando a quanto è trapelato la questione è dovuta all’ennesimo scontro tra la Banca d’Italia e le autorità vaticane sul rispetto delle regole contro il riciclaggio del denaro. Il sistema Pos all’interno del Vaticano viene gestito dalla Deutsche Bank Italia che però, stando a Bankitalia, non avrebbe mai ottenuto alcuna autorizzazione per gestire quel servizio in uno Stato extracomunitario.

Nessun pagamento elettronico sarà dunque possibile all’interno della Santa Sede:

Per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti” si tratta probabilmente di un disagio solo temporaneo, destinato a risolversi in pochi giorni ma è dunque bene munirsi di denaro contante per pagare i biglietti di ingresso ai Musei Vaticani o per effettuare acquisti presso la farmacia del Vaticano, operazioni possibili presentando un documento di riconoscimento e una ricetta valida. Meglio averne notizia prima che non scoprirlo dopo due ore di fila davanti ai musei vaticani!