Avaria in volo per un aereo della UPS, atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Shannon. Da bordo è stato lanciato il "may day". Trasportava batterie al litio       Atterraggio d'emergenza...

Avaria in volo per un aereo della UPS, atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Shannon.

giovanni d'agata

 

Avaria in volo per un aereo della UPS, atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Shannon. Da bordo è stato lanciato il "may day". Trasportava batterie al litio

 

 

 

Atterraggio d'emergenza questa mattina all'aeroporto di Shannon, in Irlanda, del volo UPS-209 di un jet cargo della United Parcel Service (UPS) con tre membri d'equipaggio a bordo. Il pilota ha contattato la torre di controllo avvertendo di avere un'avaria. Era decollato da Filadelfia negli Stati Uniti ed era diretto a Colonia, in Germania. Si tratta di un aereo cargo Boeing 767-300 che viaggiava con a bordo solo i tre piloti trasportando batterie al litio. L'avaria è stata riscontrata ad uno dei due motori a circa 40 minuti a ovest dell'Irlanda e in quel momento era in contatto con i controllori del North Atlantic Communications Centre della Irish Aviation Authority a Co Clare. Poco prima delle 10.00, l'equipaggio ha contattato i controllori per informarli di avere un problema con un motore e di averlo spento dopo aver ricevuto un'indicazione di bassa pressione dell'olio. Prima di atterrare sulla pista il pilota ha scaricato il carburante in mare come è previsto nei casi di atterraggi di emergenza. Durante l'avvicinamento a Shannon, all'equipaggio del Boeing 767-300 Freighter è stato chiesto dai controllori se avevano a bordo carichi pericolosi. Il "may day" ha fatto scattare il protocollo previsto per gli atterraggi di emergenze con autobotti dei pompieri schierati ai margini della pista. L'aereo è poi atterrato regolarmente alle 10.36. Le tre persone a bordo stanno bene. E' evidente, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ci sono troppi incidenti sfiorati anche a causa delle omessa revisione degli aeromobili.