Avapro è un farmaco orale utilizato per la cura dell’ipertensione (pressione alta). Fu quasi dieci anni fa che i chimici che lavoravano per la Sanofi Research scoprirono e formularono  Avapro....
postato da lucaro79 il 13/09/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: ipertensione

Avapro è un farmaco orale utilizato per la cura dell’ipertensione (pressione alta). Fu quasi dieci anni fa che i chimici che lavoravano per la Sanofi Research scoprirono e formularono  Avapro. Sanofi Research è quella sezione che si occupa della ricerca per la casa farmaceutica francese Sanofi Aventis situata a Parigi.

L’ FDA, così come le altre Agenzie del Farmaco degli altri paesi hanno classificato Avapro come un farmaco su ricetta. Ciò significa che il farmaco viene dostribuito dalle farmacie solo se il paziente presenta una ricetta medica.

La ricetta per Avapro può ora essere compilata su Internet presso una farmacia online. I pazienti tuttavia, devono accertarsi di acquistare Avapro da una farmacia online affidabile. I pazienti possono ordinare il loro Avapro online e farselo spedire direttamente a casa loro.

Principio attivo presente in Avapro

Irbesartan è il principio attivo presente in qualsiasi compressa di Avapro. È un composto non peptide la cui formula chimica è C25H28N6O.

Avapro è fondamentalmente un antagonista del recettore dell’Angiotensina II utilizzato principalmente per curare l’ipertensione. Gli antagonisti del recettore dell’Angiotensina II sono anche detti Bloccanti del recettore dell’Angiotensina o ARB.

Gli antagonisti del recettore, detti anche Sartani, è quel termine collettivo per i farmaci che sono capaci di modulare o controllare il Sistema Renina Angiotensina Aldosterone (un sistema ormonale) repsonabile del mantenimento dell’equilibrio tra la pressione del sangue e l’acqua nel corpo umano.

Gli antagonisti del recettore come Avapro vengono prescritti per controllare l’ipertensione, l’insufficienza cardiaca congestiva e la nefropatia diabetica, una patologia che si riferisce al danneggiamento dei reni causato dal diabete.

Come agisce Avapro


Avapro agisce inibendo l’azione dell’ Angiotensina II, un ormone che lavora tipicamente con un gruppo di recettori speciali. L’ Angiotensina II restringe i vasi sanguigni non essenziali situati nelle zone periferiche del corpo.

L’ Angiotensina II quindi agisce per incrementare la produzione di Aldosterone, un altro ormone la cui funzione primaria è quella di tenere sotto controllo la retenzione di liquidi e sali nei reni. È responsabile dell’aumentare la quantità di acqua presente nei vasi sanguigni.

Avapro blocca l’ Angiotensina II cosicché i vasi sanguigni periferici non si restringano; Avapro permette la dilatazione dei vasi sanguingi rendendo possibile una migliore circolazione del sangue. Il risultato è che la pression si abbassa.

In aggiunta, quando l’ Angiotensina II viene inibita da Avapro, l’Aldosterone diventa meno efficace, incoraggiando in questo modo i reni a rimuovere una maggiore quantità di fluidi (acqua e sali). Quello che questa azione provoca è abbassare la quantità di fluidi nei vasi sanguingi, riducendo in questo modo la pressine e la resistenza nei vasi sanguigni.

L’ Irbesartasan nella sua forma non elaborata si presenta come una polvere cristallina dal colore grigio-bianco molto simile allo zucchero congelato. Le compresse di Avapro sono bianche, con incisi la forma di un cuore in uno dei lati e il dosaggio nell’altro lato. Le compresse di Avapro sono disponibili in tre dosaggi: 75mg, 150mg, e 300mg.

Utilizzare Avapro


Avapro è un farmaco piuttosto forte utilizzato per la cura di gravi condizioni di salute e per questo, i pazienti che assumono Avapro potrebbero avere degli effetti collaterali. Questi effetti indesiderati includono irritazione o prurito, capogiro, tosse secca, sensazione di punture, disturbi della vista, crampi muscolari e disturbi del sonno.

La buona notizia è che gli effetti indesidertai sono minoritari e spariscono dopo un breve periodo. Se dovessero tuttavia persistere, i pazienti devono consultare il proprio medico anche se non devono interrompere l’assunzione di Avapro fino a quando non è il medico a stabilirlo.

Fonte: http://www.farmacia-ita.com/avapro/