Anche nelle famiglie italiane, come nel resto del mondo, cresce l'utilizzo delle nuove tecnologie, in special modo quelle legate al web.L’accesso al mondo di internet per i nativi digitali, al...
postato da Aula AulaItalia il 08/06/2011
Categoria: Cultura e Società - tags: infanzia + scuola + web 2 0

Anche nelle famiglie italiane, come nel resto del mondo, cresce l'utilizzo delle nuove tecnologie, in special modo quelle legate al web.
L’accesso al mondo di internet per i nativi digitali, al giorno d'oggi, evidenzia poca distinzione tra vita reale e vita virtuale sul web. Negli ultimi tempi sono stati messi in luce grossi problemi di sicurezza derivanti da un comportamento probabilmente giudicato come normale dalla maggioranza degli utenti, ma potenzialmente lesivo della privacy dei bambini e della loro sicurezza. Utilizzando siti di social networking generici è indispensabile spiegare loro che qualunque cosa facciano sul Web possono essere visualizzate da chiunque abbia accesso a Internet.
Con Aula365 il mondo dei social network cambia completamente, infatti all’interno della piattaforma 2.0 specificatamente dedicata per bambini dai 4 ai 14 anni si può: imparare, chattare, divertirsi con giochi interattivi, pubblicare foto e disegni, scrivere blog e domande, pubblicare un profilo con il proprio avatar e molto altro in completa sicurezza.
Purtroppo, alcune delle informazioni che i ragazzi pubblicano in un normale sito di social networking possono renderli vulnerabili a fenomeni di phishing, cyber-bullismo e attirare l'attenzione degli adescatori online. Aula365 aiuta la famiglia ad utilizzare il web con maggiore sicurezza predisponendo una piattaforma a misura di bambino, pensata per loro e realizzata per poter contenere tutto il loro mondo.
Aula365 è proposto da SilvaIct Srl, con sede presso il Polo Tecnologico di Navacchio (Pisa). Società operante dal 2007 nello sviluppo di soluzioni innovative tra cui l’alfabetizzazione digitale e l’endutaiment (educare divertendosi), finalizzati alla riduzione della “digital divide”.

Fonte: http://aula365italia.blogspot.com/2011/06/aula365-i-bambini-possono-imparare-e.html#links