In arrivo un bollo maggiorato per le auto di grossa cilindrata

Arriva il superbollo

postato da Matt81 il 18/07/2011
Categoria: Economia - tags: assicurazione + auto + finanziaria + rincaro tasse + superbollo + suv

Ebbene sì, con la manovra finanziaria arriva anche un nuovo compagno degli automobilisti: il superbollo! Infatti sulle auto con più di 306 cavalli verrà applicato il pagamento di un bollo maggiorato, data la loro potenza superiore a 225 KW, un bollo tanto temuto dagli automobilisti che già da tempo protestavano contro questa possibilità.

Inizialmente sembrava che la tassa dovesse riguardare le macchine con potenza superiore a 170 cavalli; questo limite è stato in seguito, e per fortuna, innalzato a 306 cavali, pari a 225 KW. Gli automobilisti dovranno pagare così 10 euro in più di bollo auto per ogni KW superiore ai 225. In base alle stime dell’unione delle case automobilistiche straniere, saranno 80 mila le vetture soggette al superbollo: si tratta di 400 modelli in tutto, pari allo 0,23% del parco circolante, che si riduce allo 0,3% se si considerano soltanto le auto nuove. Con questo provvedimento lo Stato guadagnerà circa 51 milioni di euro, un somma non molto elevata considerando che la manovra finanziaria è pari a 47 miliardi di euro.

Grazie però ad alcuni strumenti per la comparazione assicurazioni auto, è possibile chiaramente verificare quanto sarà costretto a pagare un automobilista di un Suv e un automobilista di un'utilitaria. E' ovvio che al lusso corrispondono sempre più agi, ma anche oneri, del resto è il prezzo da pagare per circolare a bordo di super macchinoni, senza farsi mancare davvero nulla in fatto di comfort e sicurezza, viaggiando comodamente e senza nessuna preoccupazione, nemmeno sullo spazio nel bagagliaio.
Forse la ratio della norma è che se un cittadino è disposto a pagare diverse migliaia di euro per acquistare una grande vettura, non può lamentarsi se poi sarà soggetta ad un'ulteriore tassazione. Del resto auto più grandi inquinano di più e occupano più spazio nei parcheggi delle nostre città arrecando maggiori oneri per la collettività.