Al Pesce Azzurro, per merito di un progetto affidato all'impresa edile di Fano Arka Costruzioni, rinascerà dopo essere stata gravemente danneggiata dall’incendio doloso del 15 giugno 2010.

Architettura e Gastronomia - a Fano

postato da Guiducci il 12/03/2011
Categoria: Eventi - tags: arka costruzioni + impresa edile fano + pesce azzurro

FANO - Un investimento non da poco per rendere ancora più accogliente il nuovo ristorante “Al Pesce Azzurro” che, per merito di un progetto affidato all'impresa edile di Fano Arka Costruzioni, rinascerà dopo essere stata gravemente danneggiata dall’incendio doloso del 15 giugno 2010. Già da settembre i lavori dell'impresa di costruzione hanno preso il via in modo veloce per garantire, già a maggio, la possibilità di godere di uno dei simboli della ristorazione fanese. Un design innovativo, che trae ispirazione dalle onde del mare, s’integrerà perfettamente nel panorama gastronomico fanesegarantendo un migliaio di posti a sedere e tanto lavoro per i pescatori. “Vogliamo che il Pesce Azzurro – dice Marco Pezzolesi, direttore della Coomarpesca e amministratore unico della Pesce azzurro srl – continui ad essere un luogo privilegiato per la promozione del prodotto ittico locale della marineria fanese, in particolare del pesce azzurro, alici e sgombri. Stiamo lavorando perché questo luogo diventi un fiore all'occhiello per l'intera città e per la regione, un posto dove poter gustare, sempre a prezzi contenuti, un prodotto caratteristico del nostro mare, semplice ma eccellente nel suo sapore. Per quello che stiamo facendo per il nuovo Pesce Azzurro, ringraziamo l’amministrazione comunale e i suoi uffici, che hanno dimostrato una grande collaborazione in ogni fase della ricostruzione”. Per il Pesce Azzurro, aggiunge Gianfranco Balestrini, presidente della Coomarpesca, “si prepara una grande ripartenza nel sentiero della grande storia della nostra cooperativa di pescatori, un emblema dell’economia e della società di Fano, protagonista della comunità dal 1939”.

Grazie a questi nuovi spazi saranno potenziati gli aspetti della lavorazione del pesce, della cucina e del confezionamento dei pasti. Il nuovo progetto prevede una struttura a due piani: nel piano terra si troverà il nuovo ristorante che dai circa 850 posti passerà ai 1.000 posti a sedere. L’area self service sarà a due corsie per snellire le file che fino ad oggi sono state il problema maggiore del "Pesce Azzurro" specie in estate, con un bar centrale ed una cassa che gestirà automaticamente i flussi d’ingresso. L’area dei servizi comprenderà lo stoccaggio delle merci e delle derrate alimentari, le celle frigorifere, le lavorazioni dei piatti freddi, del pesce e delle verdure, mentre al piano superiore troveranno posto gli uffici e i servizi per il personale.