Le ripide salite che conducono verso le vette dolomitiche sono senza dubbio tra i tratti più coinvolgenti e suggestivi per gli amanti del ciclismo. Ai piedi delle Dolomiti sono diverse le...

Amanti del ciclismo? Passo Fedaia vi aspetta

postato da saramoca il 03/07/2011
Categoria: Turismo - tags: passo fedaia

Le ripide salite che conducono verso le vette dolomitiche sono senza dubbio tra i tratti più coinvolgenti e suggestivi per gli amanti del ciclismo. Ai piedi delle Dolomiti sono diverse le località che sono divenute note agli appassionati delle due ruote a pedali dopo aver fatto da palcoscenico anche ad alcune tappe del Giro d’Italia, principale corsa a tappe nazionale di ciclismo su strada. Una delle montagne più dure e faticose che i ciclisti sono stati spesso chiamati a scalare è la Marmolada, vetta che ha raccontato anche alcune delle pagine più belle e memorabili della carriera di Marco Pantani. Proprio ai piedi della Marmolada fra le province di Trento e Belluno, al confine tra Trentino e Veneto c’è il Passo Fedaia. Si tratta di un valico alpino, un pianoro di 2 km e mezzo circa, che collega tra loro la Val di Fassa e l’Agordino.

Il Passo Fedaia offre ai ciclisti percorsi e strade dove sudore e bellezze paesaggistiche si mescolano fino a confondersi. Tra i tratti più famosi tra i ciclisti c’è il rettilineo di Malga Ciapela, 3 km dritti con una pendenza media superiore al 12%. In salita questo pezzo di strada è un vero incubo per tutti, mentre in discesa permette di raggiungere velocità al limite, anche oltre i 100 km orari. Non solo ciclismo per il Passo Fedaia, scorcio trentino apprezzato anche per i paesaggi e le viste panoramiche che lo circondano. Nelle vicinanze si può fare un salto anche al Lago Fedaia, uno specchio d’acqua artificiale usato per produrre energia idroelettrica. Da qui partono diversi impianti di risalita e molti itinerari per le escursioni dei gruppi turistici che vogliono cimentarsi con la scoperta della Marmolada.