ALL'OSTERIA DELLA STAZIONE A MILANO, con le storie di Russi (Romagna). Savorgnano del Torre (Friuli) e il Parco Sud di Milano Dove: Lombardia » Milano Invia un commento " Abbiamo iniziato ad...

All'Osteria la Stazione a Milano le storie di Russi,Savorgnano e del Parco Agricolo Sud

postato da giorgino50 il 20/10/2019
Categoria: Turismo - tags: borghi + europa + parco + russi + savorgnano

ALL'OSTERIA DELLA STAZIONE A MILANO, con le storie di Russi (Romagna). Savorgnano del Torre (Friuli) e il Parco Sud di Milano

Dove: Lombardia » Milano

Invia un commento

" Abbiamo iniziato ad 'invadere' pacificamente Milano, con i racconti e le storie dei Borghi d'Europa che partecipano al progetto 'L'Europa delle Scienze e della Cultura', patrocinato dalla IAI (Iniziativa Adriatico Jonica), forum intergovernativo per la cooperazione regionale nella regione adriatico-jonica ", sottolinea Renzo Lupatin,presidente di Borghi d'Europa, ai margini dell'incontro che si è tenuto alla Trattoria della Stazione l'Originale, in quel di Milano.

 

 

La parola, anzi le parole ai rappresentanti di territori magari poco conosciuti, ma

capaci di esprimere il meglio in termini di cultura e di produzioni d'eccellenza.

Dopo la presentazione di Alessio Dalla Barba,responsabile nazionale per la comunicazione

di Borgh d'Europa, Monica Grilli,assessore al Turismo del Comune di Russi (Ravenna)

ha dipinto con brio e vivacità le caratteristiche della propria comunità.

La storia ha per davvero baciato Russi, fin dai tempi dell'Antica Roma. La Villa Romana

( con annesso Museo), né è la prova.

Come dimenticare poi il Patrimonio delle Architetture religiose, delle Architetture Civili

(Palazzo San Giacomo) e delle Architetture Militari (la rocca). Non ultimo il Patrimonio

enogastronomico, ben rappresentato nel corso della serata, dagli eccellenti vini della

Tenuta Uccellina ( con il mitico burson).

Marco Sara ha poi raccontato di par suo la storia di Savorgnano del Torre (comune di

Povoletto),ove i giovani viticoltori si sono riuniti in associazione con il Patrocinio della

Civica Amministrazione, per valorizzare il proprio territorio.

Le prime notizie scritte risalgono all'anno 921 quando da Berengario I, Marchese del Friuli e Imperatore del Sacro Romano Impero, viene data la concessione di fortificare un preesistente castello. Questo sorgeva sul colle della Motta che attualmente è oggetto di una campagna di scavi dai risultati interessanti, ed era il centro amministrativo di uno dei più importanti feudi del Friuli.

In zona sono numerosi i resti di costruzioni romane, di cui una databile con il ritrovamento di una moneta di Costantino il Grande del 300 dopo Cristo.

Certamente furono proprio i Romani ad introdurre in zona la coltivazione della vite, costante punto di forza dell'economia di Savorgnano del Torre.

L'ultimo intervento è stato di Silvia Faccio, Project Manager di Promozione Turistica,che ha presentato il Parco Agricolo Sud di Milano, inserito nella rete dei progetti di Borghi d'Europa.

Il Parco Agricolo Sud Milano, istituito con legge regionale n. 24 del 1990, oggi sostituita dalla legge regionale n. 16 del 2007, e affidato in gestione alla Città metropolitana di Milano, comprende le aree agricole e forestali di 60 comuni, per un totale di 47.000 ettari.

La buona cucina friulana dell'Oste Gunnar, ha poi coccolato' gli intervenuti, con abbinamenti cibo-vini che hanno vieppiù valorizzato i vini romagnoli della Tenuta Uccellina e i vini di Marco Sara.

La Tenuta Uccellina è una delle storiche cantine dei Colli di Bertinoro. La specialità della casa sono i vini classici di Romagna, tutti autoctoni, a partire dal mitico Burson (uva Longanesi) a cui è dedicata molta cura, per non parlare del passito di Albana e delle deliziose bottiglie di Famoso, che nella versione spumante trova grande vivacità ed eleganza.

"- Noi crediamo che un sistema di agricoltura organica, che rispetti la terra come ogni altro organismo vivente sia il modo migliore di preservare la qualità e l'autenticità delle nostre uve. La ricerca di un equilibrio con l'ambiente, il rispetto dei cicli naturali sono i principi che ci guidano nella vita e nella conduzione dell'azienda.- Queste parole ci presentavano nella prima versione del nostro sito, nel 2008; rimangono ancora dei punti fermi.Noi siamo cresciuti, abbiamo ascoltato, abbiamo imparato, abbiamo sperimentato... siamo ancora in cammino. "

Così Marco Sara.

Il viaggio a Milano è cominciato.