Aldactone è un farmaco orale utilizzato per la cura della retenzione idrica. Il medicinale venne formulato inizialmente da dei chimici svedesi della casa farmaceutica detta Pharmacia, ora...
postato da gianni79 il 13/09/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: ipertensione

Aldactone è un farmaco orale utilizzato per la cura della retenzione idrica. Il medicinale venne formulato inizialmente da dei chimici svedesi della casa farmaceutica detta Pharmacia, ora conosciuta come  Searle Healthcare.

Aldactone è un farmaco disponibile solo su ricetta. Questo significa che i pazienti che hanno bisogno di questo farmaco possono ottenerlo solo tramite la prescrizione effettuata da un medico. I pazienti in possesso di una ricetta per questo farmaco possono acquistarla anche su Internet. Una farmacia online distribuisce il medicinale che viene spedito direttamente a casa del paziente.

Principio attivo presente in Aldactone

Aldactone contiene un principio attivo conosciuto come Spirolonactone, un farmaco steroideo sintetico la cui formula chimica è C24H32O4S. quando questa sostanza è presente nel corpo, blocca gli effetti dell’ Aldosterone, un ormone presente naturalmente nell’organismo.

Lo Spironolactone sommerge letteralmente i recettori di Aldosterone provocando così l’espulsione da parte del corpo dell’eccesso di acqua e sodio così come limitando la quantità di potassio che viene persa.

Lo Spironolactone è un sostanza chimica e quindi potrebbe essere necessario un po’ di tempo prima che si osservino i suoi effetti. Lo stesso vale per i pazienti che smettono di assumere Aldactone; potrebbe essere necessario del tempo prima che il corpo inizi di nuovo a mantenere i liquidi in maniera normale.

Fondamentalmente, Aldactone è un diuretico “risparmiatore del potessio”. Potreste aver sentito il termine “acqua pillole”, si tratta del termine Layman per i diuretici.

Come agisce Aldactone

Come già accennato, Aldactone blocca l’ormone Aldosterone. Questa azione porta i reni ad estrarre una quantità maggiore di sodio e acqua dal flusso sanguigno. Quindi i reni passano l’acqua e i sali alla vescica, da dove verranno espulsi sotto forma di urina.

Esistono malattie specifiche che causano l’accumulo di acqua nel sangue. Queste condizioni comprendono problemi epatici, insufficienza cardiaca e alcuni tipi di patologie renali.

Aldactone non è come la maggior parte dei farmaci diuretici in quanto non influisce negativamente sui livelli di potassio nel flusso sanguigno.

Utilizzare Aldactone


Aldactone è disponibile in compresse di forma ovale appunita alla fine di colore arancione chiaro. Da un lato della compressa è inciso il nome del produttore, "SEARLE". Dall’altro lato invece è inciso il nome "Aldactone" seguito dal numero 25, 50, or 100. Il numero indica il dosaggio in milligrammi.

I pazienti che assumono Aldactone hanno bisogno di conoscere alcune cose. Innanzitutto i reni producono più urina del solito in quanto Aldactone è un diuretico. I pazienti sono inoltre avvisati di non assumere il farmaco la notte prima di andare a letto in quanto vi sono maggiori probabilità di svegliarsi diverse volte per via del bisogno di andare in bagno.

I pazienti che assumono Aldactone possono avere problemi di insonnia. Per questo motivo coloro che seguono la cura con questo farmaco non devono guidare o intraprendere atività che richiedono l’utilizzo di macchinari e coordinazione fono a quando il corpo non si abitua al farmaco.

Effetti collaterali di Aldactone


Aldactone, così come altri farmaci, provoca effetti indesiderati. Questi effetti includono mal di testa, capogiro, stitichezza, irritazioni della pelle, diarrea, ciclo mestruale irregolare, vomito, dolore addominale e nausea. Non tutti i pazienti manifestano effetti collaterali ma non si può sapere in anticipo come il corpo reagirà al farmaco, è quindi bene essere a conoscenza degli effetti collaterali per essere preparati.

Fonte: http://www.italianfarmacia.com/spironolactone-aldactone.html