Se si pensa alle affettatrici a volano la nostra mente vola a Berkel e alle sue invenzioni: il settore della lavorazione delle carni deve molto al macellaio olandese, ma grandi esempi di...

Affettatrici a volano: non solo Berkel!

postato da AleLonghi il 11/06/2020
Categoria: Alimentazione - tags: affettatrici volano

Se si pensa alle affettatrici a volano la nostra mente vola a Berkel e alle sue invenzioni: il settore della lavorazione delle carni deve molto al macellaio olandese, ma grandi esempi di realizzazione di affettatrici a volano si trovano anche nella nostra Italia.

Per capire di più di questo grande strumento di lavoro occorre ritornare al quel lontano 1898, quando Wilhelmus Adrianus van Berkel fonda a Rotterdam la prima fabbrica di affettatrici a volano della storia. L’invenzione risale a qualche anno prima: Berkel era poco più che ventenne quando gli venne l’idea che rivoluzionò la sua vita e quelle dei macellai dopo di lui. Sostanzialmente, l’affettatrice di Berkel funziona in un modo molto semplice: una lama concava in grado di ruotare perpendicolarmente contro un piatto mobile, che scorre avanti e indietro.

L’invenzione di Berkel è il frutto di una necessità trasformata in virtù: egli era un macellaio con una grande passione per la meccanica, che voleva tagliare la carne più velocemente e in maniera più pratica senza ricorrere all’uso del coltello. Da questa intuizione sono trascorsi 120 anni e moltissime altre aziende hanno sfruttato l’invenzione di Berkel per produrre affettatrici a volano.

A Parma, ad esempio, Poligoni Design produce la Tomaga Imperial I33, un’affettatrice meccanica a volano dalle altissime capacità di taglio e ispirata, a sua volta, a un’affettatrice prodotta negli anni Cinquanta dai fratelli Allegri, L’Artigiana B33. La Tomaga Imperial I33 è una versione vintage e “stilizzata” de L’Artigiana; destinata ad una clientela di privati e professionisti, lo strumento ha un’estetica incomparabile.

(immagine)

Vediamo le caratteristiche tecniche dell’affettatrice Tomaga Imperial I33:

-          Struttura in ghisa

-          Lama concava in acciaio temprato, con diametro da 330 mm

-          Capacità circolare di taglio: 235 mm

-          Sistema di protezione della lama

-          Sistema di scorrimento con carrello su cuscinetti con guida autopulente

-          Spessore di taglio: 0-20 mm

-          Cromature e parti metalliche lucide a specchio

-          Maniglie in legno sagomato e verniciato

-          Volano decorato con decori in ottone

-          Vano segreto con contenitore d’olio lubrificante

-          Certificazione CE contatto con gli alimenti: 2002/72/EEC, Regl 1935/2004/EEC, 2002/95/CE (ROHS), 2006/42/EEC

-          Affilatoio incorporato

-          Dimensioni esterne: L. 808 X l. 592 X H. 616 mm

-          Peso: 55 Kg

 

La Tomaga Imperial I33 è disponibile in varie colorazioni e finiture; fa parte della Linea Tomaga Industries, nella quale troviamo anche altri interessanti prodotti dedicati al mondo del food, come il Tagliere Tomaga Mastercut, il set di coltelli composto dal coltello da disosso, il coltello per taglio a mano e acciarino (completi di custodia in cuoio scamosciato), e il piedistallo in ghisa per l’affettatrice Imperial I33.

 

Per info e contatti: www.poligoni.eu