I radicali liberi agiscono su tutte le cellule, e in particolare sui lipidi della membrana cellulare (che regola il trasporto dei nutrienti all’interno della cellula stessa e l’eliminazione delle...
postato da Kangen il 25/02/2012
Categoria: Salute e Benessere - tags: acqua alcalina + acqua kangen + enagic + francesco oliviero + kangen
Kangen

Portando come esempio Acqua Kangen, iniziamo dicendo che oggi si parla tanto di prodotti antiossidanti, ma non tutti sanno cosa sia veramente un antiossidante, per cui mi piacerebbe spiegartelo con parole semplici

E’ una sostanza che impedisce o .rallenta l’ossidazione, la quale è la combinazione di sostanze chimiche con l’ossigeno.

In questa reazione si perdono elettroni, mentre in quella opposta, detta “riduzione”, si acquistano elettroni.

Le reazioni di ossido-riduzione sono alla base di tutta la chimica inorganica, e permettono la vita.

Perdere elettroni, cioè ossidarsi, significa diminuire il proprio livello energetico, e sai benissimo quanto sia importante l’energia per ogni forma di vita!

Mi piace pensare che ogni essere vivente segua una legge fondamentale della Vita, detta “Teleonomia”, secondo la quale tutto nella vita deve avere uno scopo, e il primo vero obiettivo è proprio quello di sopravvivere, servendosi dell’energia; infatti, se l’energia diminuisce, sopravviene la malattia, se si annulla arriva la morte.

Da queste considerazioni si evince l’importanza di evitare a tutti i costi l’ossidazione della sostanza vivente, per allungare al massimo la vita e prevenire l’invecchiamento e la degenerazione cellulare.

Gli antiossidanti servono a eliminare i radicali liberi, dannosi per la vita. Ora ti dirò cos’è un radicale libero.

Quando una molecola perde un elettrone, diventa un radicale libero, perché si trasforma in un elemento con alta instabilità, avendo un elettrone spaiato.

A differenza delle molecole stabili che li hanno in numero pari, un radicale libero è sempre in cerca di equilibrio, per questo sottrae un elettrone alla prima molecola con cui viene in contatto, in modo da “ripareggiare” il suo numero di elettroni.

Questa seconda molecola diventerà a sua volta un radicale libero, dando luogo ad una reazione a catena.

I radicali liberi agiscono su tutte le cellule, e in particolare sui lipidi della membrana cellulare (che regola il trasporto dei nutrienti all’interno della cellula stessa e l’eliminazione delle scorie prodotte), sugli enzimi (proteine che accelerano tutti i processi metabolici) e sul DNA (il codice genetico che regola la riproduzione, la crescita e le funzioni della cellula).

I radicali liberi sono alla base di tutte le malattie cronico-degenerative e tumorali, per cui è necessario utilizzare sostanze antiossidanti per limitarne l’insorgenza e per permettere la guarigione.

Il nostro corpo può combattere la formazione di radicali liberi in 2 modi.

1) Il primo è quello di usare enzimi ad azione antiossidante, prodotti dallo stesso organismo, che convertono i radicali liberi in sostanze inoffensive come acqua e ossigeno; spesso, però, questi enzimi non sono sufficienti a contrastare l’eccessiva quantità di radicali liberi che deriva dall’odierno stile di vita.

2) Il secondo modo è quello di utilizzare un gruppo di nutrienti esterni all’organismo, forniti mediante la dieta; essi sono la Vitamina A, indispensabile per la vista, il Betacarotene (suo precursore, che previene infarti, ictus e tumori), la Vitamina C, fondamentale per il sistema immunitario, specie se assunta alla dosi di diversi grammi al giorno, i Bioflavonoidi, che agiscono in sinergia con la Vitamina C, la Vitamina E, la Cisteina, la Taurina, l’Arginina (sono aminoacidi), il Selenio, il Manganese, lo Zinco, il Rame, la Vitamina D, la Vitamina K, le Vitamine del gruppo B, l’Acido Folico, la Biotina, il Potassio, il Magnesio, il Calcio, lo Iodio, il Cromo, il Molibdeno, il Boro.

Immagina il mio stupore quando ho scoperto che l’acqua Kangen ha un incredibile effetto antiossidante, cioè può definirsi una vera e propria acqua curativa!

Infatti essa è fondamentale per la prevenzione di molte patologie croniche causate dallo stress ossidativo.

Il suo potenziale di ossido-riduzione (ORP) va da -300 a -400 mV, decisamente maggiore di quello della Vitamina C, che ha un ORP di -50 mV!

Se poi pensi che l’acqua del rubinetto di casa e quella in bottiglia hanno un ORP che varia da +100 mV a +300 mV, puoi comprendere come esse siano altamente ossidanti e quindi pericolose per le nostre cellule!

E’ proprio il processo chimico di ionizzazione dell’acqua del rubinetto, che avviene all’interno dell’apparecchiatura Leveluk di Acqua Kangen, che permette, attraverso reazioni di ossidazione e di riduzione, la formazione di acqua ridotta (che ha acquisito elettroni, donato protoni, ha carica negativa ed è perciò alcalina) e di acqua ossidata (che ha perso elettroni, ricevuto protoni, ha carica positiva ed è acida).

Questo processo, che permette di utilizzare l’acqua alcalina (con un pH da 8,5 a 9,5) per bere e l’acqua acida (con un pH da, 2,5 a 5) come antibatterico e come acqua per tutte le patologie della pelle (Beauty Water), trasforma tutti i minerali contenuti nell’acqua in forma ionica, aumentandone la biodisponibilità e quindi l’assorbimento ottimale all’interno delle cellule corporee.

Fonte: http://www.webkangen.com/it/acqua-kangen/acqua-kangen-antiossidante/