Accutane è un farmaco orale sotto forma di capsule. E’ utilizzato in modo efficace per curare l'acne medio-grave, chiamata anche acne nodulare, che non può essere trattata con altri farmaci
postato da gianni79 il 26/08/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: acne

Accutane è un farmaco orale sotto forma di capsule. E’ utilizzato in modo efficace per curare l'acne medio-grave, chiamata anche acne nodulare, che non può essere trattata con altri farmaci.

Accutane è stata formulato alla fine del 20° secolo dagli scienziati e dai chimici dei laboratori della F. Hoffmann-La Roche Pharmaceutical Company Ltd con sede nel New Jersey, Stati Uniti.

Accutane è stato classificato nel gruppo “Medicina Generale – Assistenza sanitaria” il che significa che si tratta di un farmaco rilasciato solo su prescrizione medica.
Oggi i pazienti possono trovare facilmente le prescrizioni per Accutane nelle farmacie online. Quando si acquista Accutane on-line bisogna accertarsi sempre che la farmacia sia attendibile e che il farmaco comprato possa essere inviato direttamente a casa senza problemi.

La componente chimica principale di Accutane è una sostanza chiamata isotretinoina (formula chimica C20H28O2). Si tratta di un composto chimico appartenente alla famiglia degli acidi retinoici ed è strettamente legata al retinolo, noto anche come vitamina A.

L'isotretinoina deve essere utilizzata soltanto per curare l’acne quando questa non ha risposto ad altre terapie perché molto grave. L'isotretinoina è così forte che persino l'acne più grave che non ha risposto adeguatamente ad altre terapie riesce in un periodo tra le 15 e le 20 settimane a diventare più lieve e in alcuni pazienti può addirittura scomparire definitivamente.

Resta inteso che nel caso improbabile di un paziente che richiede un secondo ciclo di terapia Accutane deve essere avviato solo dopo una pausa di almeno 8 settimane, dal momento che continua ad agire nella pelle per un lungo periodo anche dopo la fine del ciclo di terapia.

L’isotretinoina è una polvere cristallina giallo/arancio, simile al sorbetto. Ha un gusto particolarmente acido e sa di aceto leggero.

Accutane è disponibile in capsule di gelatina molle in tre formati da 10 mg, 20 mg e 40 mg. Si raccomanda di assumere sempre Accutane con il cibo durante i pasti.

Accutane è un farmaco molto potente e, come in tutti i farmaci prescritti per curare malattie molto gravi, esistono alcuni effetti collaterali da considerare prima dell’uso.

Di solito gli effetti collaterali non sono solo insignificanti, ma tendono a durare poco e cominciano a cessare quando il corpo si abitua alla/e nuova/e sostanza/e chimica/he che sta assumendo.

Poiché ogni corpo reagisce in maniera diversa,  il modo in cui un farmaco influisce su un corpo potrebbe essere diverso dal modo in cui influisce in altri corpi e per tale motivo, in presenza di effetti collaterali, si consiglia di rivolgersi ad un medico non appena possibile.

Gli effetti collaterali di Accutane sono: reazioni allergiche, perdita di peso, vertigini, sonnolenza, cicli irregolari, mal di testa, insonnia, letargia, debolezza generale e respiro affannoso.

Si raccomanda vivamente di non iniziare una gravidanza durante l'assunzione del farmaco perché alcune pazienti gravide assumendo Accutane hanno rilevato dei disturbi. Sebbene non sia certo che tali problemi siano sorti a causa dell’uso di Accutane,  è sempre meglio evitare una gravidanza.

Fonte: http://www.italianfarmacia.com/isotretinoin-accutane.html