Animals' Company in collaborazione con la Clinica Veterinaria Borgarello, anche quest'anno nel mese di ottobre, hanno l'onore di proporvi il “Mese della Prevenzione Dentale”. Circa l'80 % dei cani...

A ottobre torna il mese della prevenzione dentale per cani e gatti

postato da animalstore il 28/09/2012
Categoria: Animali e Natura - tags: denti prevenzione

Animals' Company in collaborazione con la Clinica Veterinaria Borgarello, anche quest'anno nel mese di ottobre, hanno l'onore di proporvi il “Mese della Prevenzione Dentale”. Circa l'80 % dei cani e dei gatti presentano malattie periodontali. La malattia periodontale o paradontopatia, è definita come l'infiammazione localizzata alle gengive ( cioè la gengivite )e come le patologie che colpiscono il dente e le sue strutture (ovvero la parodontite).Il principale motivo che scatena questa malattia è la placca, che si attacca sulla superficie dei denti, della gengiva e sull' incisione gengivale sotto forma di sostanza giallo-grigiastra, ricca di batteri, polisaccaridi extracellulari, glicoproteine salivari, e detriti del cibo.Con il tempo la placca si converte tramite un processo di mineralizzazione in tartaro, complicato da eliminare perchè più consistente e duro.La formazione di placca e tartaro è facilitata anche da altre cause come la malocclusione dentale, l'età, l'alimentazione, la composizione della saliva, l'infiammazione della bocca e le alterazioni ormonali.Con l’avanzare della patologia si manifestano retrazione gengivale e formazioni di tasche parodontali fino ad arrivare al riassorbimento dell’osso alveolare con successiva mobilità e perdita dei denti. Inoltre i batteri presenti a livello della placca dentale possono poi raggiungere, attraverso il sangue, altri distretti dell’organismo, quali il cuore, i reni ed il fegato, determinando patologie complesse. Cani e gatti difficilmente mostrano in maniera evidente i disagi provocati dalla patologia periodontale. Possono presentarsi alitosi, diminuzione dell’appetito, riluttanza ad assumere cibi duri, sanguinamento gengivale e dolore durante la masticazione. I casi più gravi manifestano gonfiori, scolo nasale o starnuti e fistole oronasali. Per tutta questa serie di motivi la Prevenzione Dentale è di fondamentale importanza: i controlli regolari presso il tuo veterinario di fiducia rappresentano il primo step nella prevenzione delle patologie dentali.Prevenire la malattia dentale significa prevenire la formazione di placca, o almeno rallentarla, ed eliminare il deposito presente sui denti. Infatti, mentre il tartaro può essere eliminato solo mediante detartrasi (pulizia dei denti effettuata in anestesia generale), la placca può essere rimossa utilizzando lo spazzolino da denti. E’ quindi molto importante istituire un piano di igiene orale domiciliare appropriato, anche in seguito all’intervento del veterinario per mantenere i risultati ottenuti dalla detartrasi e prevenire lo sviluppo di nuove lesioni periodontali. La massima efficacia si ottiene associando la spazzolatura dei denti con impiego di un gel dentario ad azione antibatterica. La somministrazione regolare di un alimento specifico per l’apparato dentario o l’uso di giochi o ossa in collagene da masticare favoriscono l’auto pulizia della superficie dei denti completando in maniera efficace l’igiene orale diretta. Mese della Prevenzione: una visita dentale gratuita per il tuo amico a quattro zampe!