La gara è dedicata al grande ciclista che nel giugno 1956 rese celebre la salita della montagna trentina con la memorabile vittoria del Giro d’Italia

A luglio appuntamento con la Granfondo trentina

postato da saramoca il 23/02/2011
Categoria: Ciclismo - tags: hotel a lavis + hotel a spera

La leggendaria Granfondo Charly Gaul del Monte Bondone (Trento) torna a luglio 2011 per la sesta edizione. Dedicata al grande ciclista che nel giugno 1956 rese celebre la salita della montagna trentina con la memorabile vittoria del Giro d’Italia, la gara per il 2011 si è rifatta il look: nuova partenza, nuovi percorsi e soprattutto un nuovo logo. Se state pianificando le vostre vacanze estive negli hotel a Spera o negli hotel a Lavis avrete l'occasione per vivere da vicino questa famosa gara. Infatti il percorso, di 144 km, dal centro del capoluogo trentino si dirigerà verso Lavis ed in Piana Rotaliana, per scendere poi verso Aldeno e salire il Monte Bondone dal versante di Garniga Terme. A circa metà percorso c’è il transito da località Viote, dove sarà collocato il discrimine tra il percorso lungo e medio, segnalato da un “cancello” che verrà chiuso ad un orario ben determinato. Dopo l’orario massimo i concorrenti dovranno obbligatoriamente proseguire per il tracciato medio (75 km), risalendo il Monte Bondone direttamente da Viote. Il percorso lungo, invece, scenderà verso la Valle dei Laghi per transitare da Cavedine, Toblino, Terlago, e nel gran finale scalerà il Monte Bondone una seconda volta, con l'ultima parte sulla mitica salita “Charly Gaul”.

Infine, il “corto”, pedalabile anche in versione non agonistica, dopo un primo tratto comune nel fondovalle imboccherà la salita Charly Gaul da Trento, risalendo dal versante di Sardagna, per una lunghezza complessiva di 58 km ed un dislivello di 1641 metri.

Ad accomunare le tre diverse opzioni c’è sempre il Monte Bondone, con la salita Charly Gaul a fare da marchio di fabbrica e da richiamo per gli appassionati. Nel 2011 la Granfondo trentina punterà dunque a bissare i propri successi e a migliorare sempre di più, e per quanto riguarda il numero di iscritti il conteggio ai “grandi numeri” sta già per cominciare.