Volge quasi al termine l’iniziativa de la Fabbrica dei Gesti che per tutto l’anno ha aperto il proprio spazio, rendendolo luogo d’incontro tra artisti, creativi e appassionati e aprendo nuovi...

9° APPUNTMANETO con OPEN CALL_MartedInFabbrica de "la Fabbrica dei Gesti"

Golem Pitturandi

9° APPUNTMANETO con OPEN CALL_MartedInFabbrica de "la Fabbrica dei Gesti"

Volge quasi al termine l’iniziativa de la Fabbrica dei Gesti che per tutto l’anno ha aperto il proprio spazio in via Cerundolo a San Cesario, rendendolo luogo d’incontro tra artisti, creativi e appassionati e aprendo nuovi terreni di confronto e di dialogo fra le forme d’arte.
L’iniziativa proseguirà durante l’estate con un evento conclusivo che si terrà a fine Giugno a San Cesario e con delle edizioni di Open Call che avranno luogo in altri comuni della provincia.

PROGRAMMA

- Laboratorio di danza "Low but not slow” di Lisa Masellis della compagnia QuaLiBò di Bari. Prenotazione obbligatoria;
- Personale di Orodè Deoro “Per il desiderio di essere con la musica”;
- Associazione “GEA SALENTO” con Francesca De Pascalis e Saadia Haouari;
- Compagnia Qualibò (BARI) in Raccordi 9 con Francesca Giglio, Maristella Tanzi e Adolfo La Volpe;
- “Il Profeta” di Kahlil Gibran musiche Claudio Prima letture Simone Giorgino e Stefania Mariano performance pittorica Orodè.
- Concerto di Angela Albanese, Simone D'Ambrosio, Roberto Chiga



18.30 – 20.30 Laboratorio di danza "Low but not slow” di Lisa Masellis
Il laboratorio propone un primo approccio alla tecnica ‘Flying Low’ elaborata e sviluppata dal Maestro David Zambrano. Questa tecnica si focalizza principalmente sulla relazione tra il danzatore ed il pavimento/terra/radicamento. Verranno utilizzati semplici schemi di movimento che includono il respiro, la velocità e il rilascio dell’energia attraverso il corpo allo scopo di attivare la relazione tra il centro e le articolazioni, muovendosi verso e via dal pavimento in maniera più efficente e lavorando per mantenere il corpo centrato.

Nome__________; Cognome______________; via______________; telefono________________; indirizzo mail ____________________ ;

L'iscrizione al laboratorio è obbligatoria. Ogni partecipante dovrà compilare il modulo d'iscrizione ed inviarlo a info@lafabbricadeigesti.it e versare prima della lezione un contributo minimo di 8 € per due ore di lezione, un occasione da non perdere.

Ore 21.3o Personale di Orodè Deoro “Per il desiderio di essere con la musica”
La mostra presenterà numerose tra le opere più recenti dell’artista, tutte eseguite in performance pittorica su carta, con la collaborazione di alcuni dei maggiori talenti della nostra terra, tra musicisti, poeti, attori e performers. A proposito del suo lavoro scrive Serena Pisanu: “Il lavoro di Orodè Deoro è fortemente caratterizzato dal febbrile fuoco delle figurazioni, la cui matrice espressionista si fa evidente non soltanto nel tratto disfatto e tragico, ma anche nella corrispondenza della carica segnica con le mutevoli sonorità che guidano l’espressione spontanea dell’Urschrei, il pulsante grido primordiale.”
Orodè Deoro, eclettico artista italiano attivo anche nella scena internazionale, ha ricevuto nel 2009 il Premio Nazionale Enzo Fani (Akkademia dei Prossimali) per la sezione Arti Visive; nello stesso anno è stato vincitore del Premio Celeste Voto Online.
Principalmente dedito alla pittura e alla poesia, Orodè Deoro è anche performer e mosaicista, presso la Casa-Museo Vincent City, a Guagnano (LE), i suoi mosaici Fragmentart - fusione materica di ceramiche, specchi, pietre e legni - abbracciano elementi scultorei e pittorici correndo per oltre 250 mq sulla superficie muraria interna ed esterna della struttura. Nel 2004 è stato attore del reading poetico Il Sibilo Lungo, a cura di Giovanni Lindo Ferretti.

Ore 21.30 Incontro con Francesca De Pascalis, Marta Dokaj e Saadia Haouari dell’Associazione “GEA SALENTO”
Gea Salento è un'associazione di mediatrici linguistico interculturali che lo scorso 25 marzo ha concluso il Progetto Intermedia on the road, finanziato dal Concorso Principi Attivi - Giovani Idee per una Puglia Migliore. L'innovatività dell'associazione consiste nel fatto che è costituita da un'èquipe mobile plurilingue sul territorio (da qui il termine on the road), che di volta in volta, a seconda delle barriere incontrate dai cittadini migranti nell'accesso ai servizi, accompagna fisicamente queste persone per aiutarli nel loro percorso di inclusione sociale-culturale e sanitaria.
Il progetto Intermedia on the Road ha visto l'alternarsi 6 mediatori interculturali dei quali 5 a supporto dell'Ambito di Lecce ed una dell'Ambito di Galatina. Grazie al partenariato con l'Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, GEA SALENTO ha avuto una base logistica presso lo sportello Servizi Immigrazione Salento fino allo scorso febbraio, fornendo un fortissimo supporto non solo ai migranti ma anche a molti operatori della P.A., Scuole e Istituzioni.
Attualmente GEA SALENTO si compone di 4 mediatrici specializzate (Francesca De Pascalis, Donatella Agrimi, Marta Dokaj e Saadia Haouari) e mette a disposizione della cittadinanza nativa e migrante, delle associazioni e dei Servizi pubblici le proprie professionalità e competenze per la tutela dei diritti, la lotta alle discriminazioni istituzionali e la promozione dell'intercultura.

Ore 22.00 Compagnia Qualibò (BARI) in Raccordi 9 con Francesca Giglio, Maristella Tanzi e Adolfo La Volpe.
Raccordi 9 è una performance di danza e musica per geografie dello spazio. Sperimentare le interferenze tra due diversi linguaggi ed innescare cortocircuiti creativi in cui la drammaturgia dell' azione si costruisce a partire dalle occasioni fornite dalla struttura dello spazio agito. Un gioco libero che però può iniziare solo dopo averne deciso a priori le regole. Il numero degli interpreti è sempre volutamente variabile.
Raccordi vive ogni volta in uno luogo diverso, entra in risonanza con esso: le linee, le forme, gli spazi pieni, le distanze, la profondità, gli oggetti e il loro suono concorrono attivamente a creare immagini e universi di senso per lo spettatore.
http://www.facebook.com/event.php?eid=119379694756813

Ore 22.45 “Il Profeta” di Kahlil Gibran musiche Claudio Prima letture Simone Giorgino e Stefania Mariano performance pittorica Orodè.
Inedita performance dedicata a Kahlil Gibran e ad uno dei suoi scritti più noti e più emozionanti, con le musiche dal vivo di Claudio Prima che accompagnano le lettura di Simone Giorgino e Stefania Mariano insieme alla performance pittorica di Orodè.
I quattro artisti si confrontano e mettono insieme le loro sensibilità dando vita ad uno spettacolo intenso e suggestivo, che da enfasi all’efficacia delle parole eterne, della poesia necessaria di Kahlil Gibran.
Gibran fu un poeta, pittore e filosofo. Libanese di religione cristiano-maronita emigrò negli Stati Uniti; le sue opere si diffusero ben oltre il suo paese d'origine: fu tra i fondatori, insieme a Mikha'il Nu'ayma, dell'Associazione degli scrittori, punto d'incontro dei letterati arabi emigrati in America. La sua poesia venne tradotta in oltre 20 lingue, e divenne un mito per i giovani che considerarono le sue opere come breviari mistici. Gibran ha cercato di unire nelle sue opere la civiltà occidentale e quella orientale.

Ore 23.30 Concerto di Angela Albanese, Simone D'Ambrosio,
Roberto Chiga

I tre musicisti si incontrano in questa nuova formazione che ripercorre alcune splendide cover di cantanti d’eccezione riproposte con gusto ed eleganza dalla straordinaria voce di Angela Albanese, vocalist di talento già allieva del CET di Mogol, accompagnata alla chitarra da Simone D’Ambrosio e alle percussioni da Roberto Chiga.

INFO

info@lafabbricadeigesti.it
Stefania Mariano 347 5424126
www.facebook.com/lafabbricadeigesti