Vuoi arredare la tua casa in stile vintage? Leggi i nostri consigli per farlo nel modo più giusto ed elegante possibile.

3 consigli per arredare una casa in stile vintage

postato da Quentin il 29/11/2018
Categoria: Italia - tags: arredare casa in stile vintage + arredo vintage

Le abitazioni vintage hanno dalla loro il fatto di possedere uno stile retrò, evocativo ed altamente nostalgico. Una casa con un occhio verso il passato non è semplicemente di gusto ma è in grado anche di catturare rievocare momenti passati e situazioni che non torneranno più.

Se amate le case dal tocco antico ed un arredo in fin dei conti irripetibile, ecco come arredare al meglio e nel migliore dei modi la vostra abitazione.


1. Date nuova vita al legno


Il materiale perfetto per una casa dallo stile vintage è senza dubbio il legno, estremamente evocativo sia per il suo colore che per il suo materiale. Per ambienti sofisticati e dal gusto retrò, procuratevi mobili, sedie e tavolini realizzati principalmente in legno e date loro nuova vita. Potete svecchiarli, renderli ancora più antichi, dipingerli, trasformarli in qualcos’altro. Insomma, date sfogo a tutta la vostra fantasia, magari facendovi aiutare da un falegname Lecce professionista.


2. Usate colori estremamente caldi


Lo stile vintage ha dalla sua il fatto di essere abbastanza scuro, poco opaco, quasi pesante, nel senso buono del termine. Per questa ragione sono praticamente banditi colori troppo chiari e pastello per quanto concerne l’arredamento. In questo caso, dovrete usare tonalità molto calde come il nero, il marrone, il grigio e volendo osare anche con il viola. Il bianco può essere usato ma solo in relazione e contrapposizione con sfumature di colore più scure. L’ideale sarebbe quello di usare più sfumature di marrone e di grigio, in modo da ricordare i materiali peculiari di questo design, cioè il legno ed il ferro.


3. Impreziosite tutto con gli accessori


In una casa con uno stile retrò pressante, sono gli accessori i veri elementi che possono realmente fare la differenza. Recatevi presso un negozio di antiquariato in modo da procurarvi una serie di oggetti preziosi e quasi irreperibili. Potete, ad esempio, appendere un orologio retrò, oppure quadri dalle fantasie oramai passate. Potete anche impreziosire la vostra cucina con strumenti ed utensili ormai sostituiti dalle più innovative tecnologie del giorno d’oggi. Insomma, tutti oggetti magari da non usare ma da inserire semplicemente come ornamenti di arredo.